Possibile Forlì-Cesena: "Trovare un accordo in Technogym"

"Continua il periodo di agitazione da parte dei lavoratori Technogym, culminati col primo sciopero di due ore avvenuto il 17 maggio"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Continua il periodo di agitazione da parte dei lavoratori Technogym, culminati col primo sciopero di due ore avvenuto il 17 maggio, e il secondo il primo giugno. Da quanto si era letto sui giornali, gli RSU denunciavano la rottura del tavolo sul rinnovo del contratto aziendale sostenendo che l’azienda, oltre a non aver accettato le richieste di gestione concordata su tempi, metodi e organizzazione del lavoro, ha negato la possibilità di effettuare le assemblee sindacali all’interno del Technogym Village. Troppi anche i punti non chiari su altri aspetti (implementazione linea rosa, profili di pausa aggiuntivi per gli impiegati, flessibilità riproporzionata in funzione del grado di invalidità, ecc.), una proposta inadeguata e insufficiente sul premio di risultato, la negazione di commissioni paritarie tra le parti in causa per poter gestire concretamente l’organizzazione di lavoro, fasi, tempi e metodi. L'azienda, invece, sostiene di lavorare da sempre per la qualità, il benessere e la formazione dei lavoratori, ricordando i vari servizi e opportunità che dà loro.


Technogym è una delle realtà più importanti di Cesena e della Romagna, l'azienda capofila del "distretto del benessere" (wellness valley) di cui facciamo parte; dalle sue diverse pubblicità, si evince come l'obiettivo di Technogym sia quello di esportare la cultura del benessere (wellness) nel mondo.  bbiamo sempre ritenuto che la migliore pubblicità sia l'esempio, per cui ci auguriamo che le parti in causa trovino un punto di incontro, con l'obiettivo primario di rendere davvero buone le condizioni di lavoro per i dipendenti (ricordiamo che gli operai e le operaie sono dei metalmeccanici, il cui compito è fondamentalmente quello di assemblare parti e componenti metalliche per creare attrezzature da palestra). Rinnoviamo, anche in questo caso, la sollecitazione all'amministrazione comunale di lavorare nell'interesse delle tutte le persone, dei lavoratori che hanno contribuito a rendere Technogym leader nel mondo. È importante ricordare che il vero wellness non è semplicemente il fare sport, ma è la migliore conciliazione quotidiana possibile tra la vita e il lavoro. E, ultimo ma non ultimo, rinnoviamo la nostra solidarietà e la nostra apertura nei confronti dei lavoratori e delle lavoratrici, dei lavoratori e lavoratrici disabili, madri e con esigenze particolari, con la convinzione che, lavorando insieme e seriamente, potremo davvero costruire giorni migliori.

Possibile Forlì-Cesena

Torna su
CesenaToday è in caricamento