rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
Politica

Nuovo polo a prevalenza commerciale in zona Montefiore, Csn: "Aumentano ogni giorno gli ettari di consumo di suolo”

"A Cesena aumentano ogni giorno gli ettari di consumo di suolo”. Il riferimento è alla nascita di un nuovo polo prevalentemente commerciale nella zona del Montefiore

La Lista Civica Cesena Siamo Noi molto critica contro quella che definisce "l’ennesima lottizzazione di Case Frini. A Cesena aumentano ogni giorno gli ettari di consumo di suolo”. Il riferimento è alla nascita di un nuovo polo prevalentemente commerciale nella zona del Montefiore.

Questo l'intervento di Csn: "Uno degli ultimi rapporti Ispra sul consumo di suolo - con gravi ripercussioni sulla permeabilità e l’inevitabile conseguenza di crisi climatiche - ci dicono che l’Emilia-Romagna è terza per incremento di suolo consumato. E il comune di Cesena non è affatto un’eccezione. Riteniamo che dopo l’approvazione della Giunta comunale della delibera numero 87 del 04/047 2024 di un comparto polifunzionale a prevalenza commerciale di circa 113.522 mq, in località Case Frini, adiacente allo svincolo della secante (zona Montefiore) - le scelte dalle amministrazioni che ci hanno governato fino ad oggi siano scelte urbanistiche fatte senza una visione della città.  Il problema di Case Frini può essere esteso alla città periurbana con innumerevoli lottizzazioni in atto o in divenire". 

Prosegue la nota di Cesena Siamo Noi: "Purtroppo per Case Frini non terminerà l’avanzata del cemento con l’intervento deliberato, ma continuerà a breve con altri 166.000 mq la cui destinazione sarà a prevalenza polifunzionale sulla via Assano e, come riporta la scheda di riferimento, “gli obiettivi principali dell'intervento sono quelli di favorire la riqualificazione della città prevedendo la continuità funzionale con gli insediamenti esistenti a carattere commerciale terziario (Montefiore) attestate su via Assano e via Madonnina, di alleggerire il traffico su via Assano attraverso l'ingresso diretto dalla rotonda dello svincolo della Secante”. 

"Come possiamo riqualificare una città continuando a costruire grandi strutture commerciali nella periferia, con conseguente perdita di terreno agricolo, aggravamento  di traffico pesante nei pressi di zone residenziali mentre le attività commerciali collocate nel centro urbano faticano ad andare avanti per non parlare di quelle che hanno già chiuso?  L’urbanistica non deve limitarsi alle nuove strutture edilizie, ma deve avere una visione più ampia, fra cui la mobilità stradale. Cosa accadrà in quel tratto viabile che conduce allo svincolo della secante quando saranno realizzati tutti gli interventi previsti tra il traffico che aumenterà enormemente e tutti disagi per la circolazione, ma soprattutto quali ripercussioni ci saranno sui residenti?".

"Pensiamo - osserva Csn -  sia il caso di riportare la risposta dell’Amministrazione comunale all’osservazione avanzata dal quartiere Fiorenzuola: “per quanto riguarda le considerazioni critiche riportate dal Quartiere stesso, in merito alla previsione del comparto attuativo nel Prg 2000, la cui attuazione comporterebbe ulteriore consumo di suolo e incremento del traffico, in contrasto con i criteri utilizzati per la predisposizione del Pug, si evidenzia che tali argomentazioni sono riferite ad aspetti politici non inerenti l’approvazione in oggetto e che comunque le disposizioni previste dalla legge regionale 24/2017 consentono, nel periodo transitorio, l’approvazione di Piani Urbanistici Attuativi ponendo tempistiche perentorie per la loro approvazione e successivo convenzionamento”. 

"Nulla da eccepire sulle disposizioni della legge regionale, ma le preoccupazioni del quartiere e dei cittadini di Case Frini sono quanto mai veritiere. I guasti urbanistici in questa città hanno ingoiato in pochi decenni gran parte dei territori extraurbani, distruggendo quello che un tempo era l’eccellenza agricola della nostra campagna, il paesaggio, e condannando il territorio ad una accelerazione del degrado”, conclude la lista civica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo polo a prevalenza commerciale in zona Montefiore, Csn: "Aumentano ogni giorno gli ettari di consumo di suolo”

CesenaToday è in caricamento