Sindacati

La Uil primo sindacato nell'Ausl Romagna: "Premiato il sostegno ai lavoratori e l'attenzione per i cittadini"

Su 7740 voti validi, la Uil Fpl con 2115 voti, pari al 28% è il primo sindacato. "Uno storico e straordinario risultato di portata nazionale"

Dopo gli ottimi risultati evidenziati a livello territoriale nei Comuni, nelle Asp, nelle Unioni e Camere di Commercio, le elezioni Rru del pubblico impiego consegnano alla Uil Fpl di Cesena-Forlì, Ravenna e Rimini uno storico e straordinario risultato di portata nazionale. Nell’Ausl della Romagna, l’Azienda Sanitaria più grande della Regione e tra le più grandi del Paese la Uil Fpl ha vinto le elezioni Rsu. Su 7740 voti validi, la Uil Fpl con 2115 voti, pari al 28% è il primo sindacato.

"Un grande risultato che ci onora e ci emoziona - scrive il sindacato - perché ottenuto nel mondo del lavoro nel quale il personale, che non smetteremo mai di ringraziare ha lottato, negli ultimi due anni, contro una pandemia mai vista nella storia repubblicana per garantire l’assistenza ai cittadini; dipendenti verso i quali la Uil Fpl è impegnata a investire tutte le proprie forze per riconoscere loro, attraverso la contrattazione nazionale e locale, quel ruolo di centralità che meritano e che la politica ha riconosciuto, al momento, solo a parole. Questo straordinario risultato è il frutto di un grande lavoro fatto negli anni dalla Uil e dalla Uil Fpl con empatia, con la presenza dell’organizzazione e dei delegati che non è mai mancata anche nei periodi più bui di lockdown, con un approccio pragmatico sempre e solo basato sui contenuti e con una visione di organizzazione e gestione fondata sul valore e rispetto della persona che lavora, sulla missione sociale del lavoro e sul valore del paziente e dell’utente, sempre adottando una comunicazione sobria e non urlata ma costante e continua".

Le lavoratrici e i lavoratori dell’Ausl della Romagna "hanno premiato e apprezzato questi principi, un riconoscimento che intendiamo proiettare al futuro continuando a lavorare per ottenere quegli obiettivi di valorizzazione professionale e di miglioramento delle condizioni di lavoro tanto attesi, contestualmente continueremo sul versante del miglioramento dei servizi ai cittadini valore prioritario per il quale nel 2013 sostenemmo la legge di istituzione dell’Ausl della Romagna. Intendiamo ringraziare nuovamente il personale dipendente tutto per gli enormi sacrifici fatti negli ultimi due anni, dai tantissimi che ci hanno dato la loro fiducia a coloro che hanno fatto scelte diverse. Le competizioni elettorali sono importanti, siamo lusingati del risultato ma prima di tutto vogliamo valorizzare il diritto alla salute e alle cure che passano dal personale del Servizio Sanitario Nazionale ingiustamente falcidiato negli anni passati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Uil primo sindacato nell'Ausl Romagna: "Premiato il sostegno ai lavoratori e l'attenzione per i cittadini"
CesenaToday è in caricamento