Rilancio dei centri storici, Gilberto Zoffoli: "A Cesena c'è un Pd diverso..."

Vedendo queste risoluzioni approvate viene da chiedersi ma a Cesena il Partito Democratico in che direzione si muove? Su quali indirizzi si orienta rispetto a quanto sta facendo lo stesso partito a livello regionale? C’è qualcuno che guida questo partito?

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

L’assemblea legislativa regionale dell’Emilia Romagna il 12 di questo mese ha approvato due risoluzioni presentate dal PD, entrambe approvate dall’Assemblea, e che impegnano la giunta Regionale in due precise direzioni. La prima, volta al “finanziamento di progetti di rilancio dei centri storici attraverso interventi che passino anche per il sostegno al commercio di vicinato in essi ospitato”, mentre la seconda risoluzione impegna la giunta a “sostenere il settore del commercio indicando come le amministrazioni locali “devono avere un’adeguata considerazione di questo settore”.

Vedendo queste risoluzioni approvate viene da chiedersi ma a Cesena il Partito Democratico in che direzione si muove? Su quali indirizzi si orienta rispetto a quanto sta facendo lo stesso partito a livello regionale? C’è qualcuno che guida questo partito?
Ma ancora di più viene da domandarsi quanto a Cesena il PD interagisca, solleciti, indirizzi promuova, … l’azione di governo di questa giunta! Oppure davvero l’ormai “imposto” piano di mandato del Sindaco non ha  possibilità di verifica, di evoluzione almeno da parte di quel partito, l’unico ormai, che sostiene il governo di questa città?

Queste considerazioni non vogliono certo inserirsi nella gestione e nelle relazioni interne di un altro partito; intendono però rilevare come, forse, LiberaCesena non dice cose fuori dal mondo quando afferma l’urgenza di compiere azioni amministrative concrete di “rilancio del centro storico”, di “sostegno al commercio di vicinato nel centro storico”  e di avere in generale “un’adeguata considerazione verso il commercio”.

Dispiace allora vedere come gli emendamenti al bilancio 2016 che LiberaCesena aveva proposto proprio in queste direzioni, partendo da un alleggerimento fiscale, non siano stati accettati.

Non si comprende come quanto si animi in questa città a favore di un contributo, di proposte per il centro storico, anche attraverso libere iniziative di liberi cittadini, sia sempre e costantemente valutate come contrapposizione all’amministrazione, come azioni nemiche!

Non si giustifica come da una parte il PD regionale sollecita un sostegno al commercio di vicinato mentre dall’altra il PD cesenate continua imperterrito a rafforzare, anzi a raddoppiare grossi centri commerciali, il Montefiore ne sarà un esempio!

Tutto questo non si riesce a capire, diventando ingiustificabile! Certa, però, è la preoccupazione che questa città sia governata da un partito che non ha più in se la capacità di pensare, confrontarsi e indirizzare a partire dall’interesse comune per Cesena e per il suo futuro! 
 

Gilberto Zoffoli
Portavoce e Capogruppo consiliare di liberaCesena

Torna su
CesenaToday è in caricamento