Bagno, La nostra sinistra: "Lavoriamo sulle soluzioni prima di chiamare la tragedia"

"In questo particolare momento storico del nostro Comune, in cui la nuova amministrazione si trova di fronte ad una situazione complessa come quella dello sforamento del patto di stabilità"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

In questo particolare momento storico del nostro Comune, in cui la nuova amministrazione si trova di fronte ad una situazione complessa come quella dello sforamento del patto di stabilità, ci siamo trovati a riflettere su come dovrebbe comportarsi un buon amministratore. Riteniamo che, buone o cattive che siano le acque in cui naviga il Comune, chi si trova ad amministrare debba in qualche modo infondere fiducia alla propria collettività, cercando per essa soluzioni, frutto di scelte politiche ben precise.

I nuovi amministratori si trovano di fronte ad una situazione non certo facile, e indubbiamente non a loro imputabile, ma sono stati eletti per amministrare ed in qualche modo trarci in salvo da quel futuro catastrofico delineato da qualche saggio sostenitore d'oltreoceano. Come gruppo di minoranza e più ampiamente come rappresentanti del centrosinistra locale ci sentiamo di discostarci dal quadro delineato dal sindaco in merito alla questione dello sforamento. Siamo fiduciosi, e ci stiamo muovendo su tutti i tavoli, dalla Regione allo Stato, che possano portarci a risolvere serenamente la questione che - sia chiaro - potrebbe presentarsi anche negli anni a venire, vista la morsa tremenda che il patto di stabilità (dall'attuale premier, ex sindaco, rinominato "di stupidità") infligge sui Comuni italiani.

Prima di gettare nel panico un'intera comunità al grido di "commissariamento" non era forse il caso che questa amministrazione - che si definisce così trasparente - condividesse con la minoranza i numeri del bilancio e illustrasse dettagliatamente quali sono le azioni che sta intraprendendo per risolvere il problema, oltre a quello di lasciare tutti quanti al buio? E il turista intenzionato a passare un week-end rilassante a Bagno di Romagna cosa avrà pensato leggendo il de profundis al nostro Comune apparso sui giornali? Per non parlare degli investitori che in questo territorio e con questa amministrazione hanno intenzione di lavorare!

Con questo non vogliamo sminuire l'importanza della situazione lasciata dalla precedente amministrazione ma neppure intendiamo farci addossare colpe non nostre da chi, consapevole delle condizioni in cui versava il Comune, ne ha preso la guida e ad oggi temporeggia attaccando strumentalmente i vecchi amministratori ed altrettanto quella che è stata la lista di Claudio Valbonesi. Chiediamo infine al Sindaco quali siano le sue intenzioni per i prossimi trenta giorni da qui all'approvazione del bilancio: continuare a recitare elegie funebri oppure lavorare alla soluzione del problema? Noi siamo pronti e disponibili a fare la nostra parte!

La nostra Sinistra

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento