Cesenatico, Famiglini (Pli): "Inopportuna la tensostruttura montata in piazza Ciceruacchio"

Sarebbe opportuno che il prossimo anno, qualora se ne sentisse l'esigenza, la tensostruttura trovasse la propria collocazione in un'area esterna al nucleo del nostro centro storico.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

E' divampata negli ultimi giorni, dopo alcune settimane di dibattito, la polemica attorno alla tensostruttura allestita in piazza Ciceruacchio, "a supporto" delle manifestazioni turistico-commerciali relative alle prossime festività natalizie. Tale manufatto occupa in maniera spropositata, ai limiti della decenza, una larga porzione della piazza, facendo così venire meno la consueta fruibilità della passeggiata e, più in generale, di un importante spazio pubblico cittadino. La struttura di questo gigantesco "tendone-baobab" non possiede alcun riferimento con le peculiarità visive e costruttive relative all'ambiente circostante e costituisce un vero e proprio "pugno nell'occhio" per il paesaggio, il decoro e l'atmosfera dell'intero porto canale.

Se la riqualificazione delle vie che costeggiano l'asta portuale in pieno centro storico è stata condotta con l'intenzione di nobilitare, lungo più fronti di indirizzo, il cuore pulsante della città, questo tipo di struttura rappresenta l'antitesi del progetto, spesso sposato da numerosi soggetti turistici ma evidentemente non ancora compiutamente metabolizzato, orientato verso un progressivo potenziamento dell'offerta commerciale e del target clientelare in piena correlazione con un'idea di miglioramento continuo del decoro urbano complessivo. In tal senso incentivare questo genere di iniziativa in pieno centro storico nel corso di tutto il periodo natalizio dimostra più che altro un atteggiamento ambivalente nei confronti dei fondamenti culturali indispensabili volti a compiere quel salto di qualità dell'offerta turistica e commerciale auspicato da alcuni soggetti pubblici e privati, i quali tuttavia ancora non sembra abbiano voluto accettare il fatto che se l'intenzione, peraltro opinabile, è quella di trasformare Cesenatico in una località turistica "ad alto reddito", sono innanzitutto iniziative di tal fatta quelle che tarpano le ali a questi proponimenti pieni di buone intenzioni ma al momento privi di reali prerequisiti formali da parte dei soggetti proponenti.

La tensostruttura edificata in piazza Ciceruacchio rappresenta in definitiva una scelta di cattivo gusto, di modeste prospettive intellettuali ed una sostanziale involuzione rispetto a propositi culturali, turistici ed economici di più ampie vedute espressi in passato. Un'iniziativa di tal genere può trovare una giusta collocazione, volendo conservare l'attuale decoro urbano, laddove non vi sia un contesto di pregio e dove non siano presenti rilevanti attività economico-turistiche inserite in un ambiente già saturo di offerte commerciali. Sarebbe pertanto opportuno che il prossimo anno, qualora se ne sentisse l'esigenza, la tensostruttura trovasse la propria collocazione in un'area esterna al nucleo del nostro centro storico.

Axel Famiglini
PLI Cesenatico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento