Famiglini (pli): "la giunta boicotta una commissione mai nata"

Impedire lo svolgersi di una Commissione Comunale rappresenta un atto antidemocratico tuttavia il M5S non ha mai concretamente chiesto l'istituzione della "Commissione trasparenza" promessa dal Sindaco in campagna elettorale preferendo ripiegare sulla presidenza di una Commissione politicamente marginale e fattivamente poco incisiva.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Indubbiamente impedire lo svolgersi di una Commissione Comunale rappresenta
un atto antidemocratico perché precludere l'accesso al Municipio a delle
personalità istituzionali elette in libere elezioni è un atto lesivo nei
confronti delle istituzioni stesse, di coloro che le rappresentano e dei
medesimi cittadini. L'assenza degli amministratori e dei tecnici comunali è
un evidente atto politico che in realtà testimonia una ben scarsa capacità
politica (la fuga "tattica"?) di chi ha promosso tale azione di
boicottaggio. Tuttavia quando il Movimento Cinque Stelle, all'inizio della
legislatura, avrebbe dovuto chiedere al Sindaco di rispettare gli impegni
elettorali assunti e pretendere subito con insistenza l'istituzione di una
vera "Commissione trasparenza" questo non è stato fatto preferendo assumere
la presidenza della IV Commissione "Attività produttive", commissione già
marginale "di suo" e connotata da fumose competenze (ovvero passibili di
interpretazioni differenti ma ugualmente plausibili) legate ad un controllo
dell'operato del Sindaco, della Giunta e degli Assessori dove però non si
capisce esattamente chi sia il controllore e chi il controllato. Io credo in
tal senso che certe "dimenticanze" e certi periodici tentativi di "entente
cordiale" con questo o con quello producano infine questi risultati e che
una politica ondivaga che si appoggia prima agli uni e poi agli altri alla
fine, se non sa esattamente dove vuole andare, rischia solamente di essere
strumentalizzata a vantaggio di terzi e di perdere progressivamente la
fiducia dei cittadini. Mi auguro pertanto che tutti quanti sappiano
abbassare i toni per tornare ad occuparsi in maniera puntuale ed incisiva
dei problemi della città evitando però di trasformare il Consiglio Comunale
in un reality show dove si dice tutto e non si dice nulla...

 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento