Piano assunzioni del Comune, la Uil: "Indispensabile investire in risorse"

"Le scelte che tanto il Comune quanto l'Unione stanno quindi adottando, rappresentano un primo segnale che va nella direzione auspicata da tempo dalla Uil Fpl", commenta Manzelli

La decisione del Comune di Cesena e della Unione Valle Savio di tornare ad investire sull'assunzione di un numero importante di lavoratori, adottando un piano assunzioni che rimette al centro il consolidamento e la stabilizzazione del personale, cercando di cogliere le "nuove"opportunità previste dalla Legge e dal buon Lavoro svolto dagli Uffici preposti, non può che trovare condivisione. Le scelte che tanto il Comune quanto l'Unione stanno quindi adottando, rappresentano un primo segnale che va nella direzione auspicata da tempo dalla Uil Fpl". E' quanto afferma il segretario della Uil Fpl di Cesena, Paolo Manzelli, che parla di "scelte che dimostrano come sia indispensabile investire in termini di risorse sui dipendenti, per qualificare e valorizzare i servizi offerti nell'ambito della Pubblica Amministrazione".

"Come evidenziato anche dall'amministrazione comunale, tuttavia, queste scelte non sono ancora sufficienti a risanare quelle perdite che anni di blocco delle assunzioni hanno causato al lavoro pubblico e, di conseguenza, ai servizi al cittadino - prosegue Manzelli -. Se, quindi, salutiamo favorevolmente questa prima risposta dell’amministrazione comunale e dell'Unione, ci aspettiamo che anche per i prossimi anni trovino continuità e ulteriori sviluppi sia l'investimento su ulteriori assunzioni, così come una maggiore attenzione alla qualificazione in termini economici di tutto il personale vittima, come tutti i dipendenti della pubblica amministrazione, di un ingiustificabile blocco del Contratto Nazionale. La Uil Fpl ha infatti sempre ritenuto che il vero valore aggiunto dei servizi erogati ai cittadini dagli enti del comprensorio cesenate vada visto non solo nelle scelte delle amministrazioni ma soprattutto nella buona qualità dei servizi che i dipendenti pubblici garantiscono con il loro lavoro. Un lavoro spesso sottovalutato che in molti hanno cercato di svilire, dimenticandone l’importanza ovvero la garanzia dell’ Universalità di servizi altamente qualificati".

Non crediamo serva infatti ricordare come i dipendenti pubblici, quotidianamente, svolgano con merito il proprio mestiere in Enti virtuosi quali quelli del nostro comprensorio. Enti nei quali i veri problemi vanno sovente ricercati nella gabbia della burocrazia nazionale e locale, che stritola anche quell’ azione propositiva che molte volte i lavoratori della pubblica amministrazione promuovono ma che frequentemente non viene accolta, nemmeno da quella dirigenza che spesso vive proprio della loro luce riflessa", conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento