Come ripartono le scuole? Tutti in presenza al Monti e al Righi, c'è chi sceglie i turni per la didattica online

Tra interventi di "edilizia leggera" e riorganizzazione degli spazi, ecco le scelte delle scuole superiori a Cesena

Come sarà il ritorno in classe per gli studenti delle scuole superiori della città? Tra interventi di "edilizia leggera" e riorganizzazione degli spazi, i licei principali di Cesena ripartiranno con le lezioni in presenza per tutti, ma non mancano le scuole che scegono la didattica digitale integrata, cioè la turnazione degli allievi che seguiranno in parte le lezioni in aula, e in parte collegati da casa.

Ci saranno scuole come il liceo classico Vincenzo Monti guidato da Simonetta Bini, che ha sede al Cubo, dove tutte le classi, dalla prima alla quinta, saranno in presenza. 

Anche per quanto riguarda il liceo scientifico Augusto Righi le lezioni avranno inizio in presenza per tutte le classi del liceo. "In armonia - sottolinea la scuola - con le indicazioni ministeriali e con l’obiettivo di permettere la ripresa delle attività didattiche in presenza garantendo il distanziamento fisico imposto dalle normative in relazione all’emergenza Covid-19 in atto ed evitando potenziali situazioni di assembramento".

Pascal, si riparte "spalmati" su due sedi provvisorie
Trasporti, 22 bus in più: tutte le corse potenziate

Una scelta diversa è toccata al liceo linguisticio Ilaria Alpi, che ha dovuto fare di necessità virtù. "Nonostante una riorganizzazione globale degli spazi scolastici dell’Istituto - spiega la scuola - e la loro massima razionalizzazione in termini di sfruttamento di tutti gli ambienti idonei per lo svolgimento delle lezioni in presenza, le imprescindibili misure di distanziamento fisico hanno imposto per sei classi la turnazione settimanale di un terzo degli allievi (oscillante fra gli otto e gli undici per classe) che dovranno avvalersi della Didattica Digitale Integrata (Ddi), almeno finché non saranno consegnati all’istituto i banchi monoposto di piccole dimensioni richiesti o finché non sarà possibile ottenere altri spazi".

Sceglie un mix tra didattica in presenza e didattica digitale integrata anche l'istituto tecnico economico "Renato Serra". "In forma prudenziale - si legge nella circolare - alla luce dei recenti focolai di Covid-19 registratisi nel nostro territorio, le lezioni riprenderanno in una modalità mista di didattica in presenza e di didattica digitale integrata". Nel dettaglio "per le classi prime tutti gli studenti svolgono le lezioni in presenza. Per le altre classi i 2/3 degli studenti svolge lezione in presenza e 1/3 in modalità di didattica digitale integrata, secondo un criterio di turnazione settimanale dei gruppi. In sostanza, ciascuna classe viene suddivisa in 3 gruppi. Ogni settimana due gruppi partecipano all’attività didattica in aula mentre un gruppo segue la stessa attività collegandosi da remoto. Al termine di ogni settimana, si alterna il gruppo che partecipa alle lezioni a distanza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sceglie la didattica digitale integrata anche l'istituto Pascal Comandini che dettaglia: "Per gli alunni delle classi seconde e terze ITT Informatica, collocati fra il plesso Plauto e il plesso Pascal, si effettua la didattica digitale integrata: per ciascuna classe (secondo la scansione degli alunni indicata dalla scuola) si è in presenza alla prima settimana di lezione, e poi in didattica a distanza a casa nella seconda settimana, e così a rotazione per tutto l’anno fino alla vigenza delle misure di prevenzione anti-rischio Covid". "Per gli alunni con difficoltà di connessione - precisa la scuola - va fatta apposita richiesta di frequenza in presenza presso gli uffici della vicepresidenza con appuntamento. Singole situazioni che richiedano dispensa dalla frequenza o frequenza fissa saranno esaminate, su richiesta dei genitori, dalla vicepresidenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • La loro passione diventa un'avventura dolcissima: due amiche aprono una biscotteria-pasticceria

  • Dopo l'influencer al Grande Fratello Vip una cesenate a Uomini e Donne: "Voglio conquistare il tronista"

  • Coronavirus, "focolaio" nell'azienda di consegne, 12 lavoratori positivi al tampone

  • Alle passerelle milanesi preferisce le campagne cesenati, l'idea dello stilista locale

  • Gira nel supermercato senza mascherina, ripetuti e vani gli inviti degli agenti: multa salata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento