Il vescovo: "Sosteniamo le nostre scuole. Cresceranno in coesione solidarietà e comunione"

"Le scuole cattoliche infatti vivono dentro il tessuto diocesano e sono parte attiva della vita della comunità", afferma Regattieri

Domenica 28 ottobre celebreremo la Giornata diocesana per la Scuola cattolica. "Da quando l’abbiamo istituita è sempre stata nostra preoccupazione offrire alla comunità intera l’occasione per una riflessione sul valore e sull’importanza delle nostre scuole cattoliche; e dopo la riflessione stimolare un impegno concreto di aiuto e di sostegno - esordisce il vescovo Douglas Regattieri -. Le scuole cattoliche infatti vivono dentro il tessuto diocesano e sono parte attiva della vita della comunità. Perciò devono sentire che siamo tutti loro vicini, le sosteniamo e condividiamo la loro missio che è, in poche parole, educare i bambini, i ragazzi e i giovani a crescere come veri uomini e vere donne e come cristiani, capaci un giorno di svolgere nella società e nella Chiesa un ruolo attivo da protagonisti per il bene di tutti".

"In realtà le nostre scuole non sono tante, ma raccolgono parecchi ragazzi, dai primi anni dell’esperienza scolastica fino ai licei e coinvolgono molte famiglie. Si tratta quindi di una piccola, ma importante porzione della nostra comunità diocesana - insiste Regattieri -. Con l’iniziativa della Giornata intendiamo esprimere anche un sentito ringraziamento a tutti coloro che professionalmente o volontariamente danno un significativo contributo per mantenere in vita le nostre scuole cattoliche. Senza questo contributo, infatti, poiché siamo in presenza di una totale assenza dello Stato, il cammino delle nostre scuole si farebbe ancora più accidentato e difficoltoso di quanto già non lo sia adesso".

Il vescovo sollecita "la partecipazione di tutti alle diverse iniziative diocesane che si svolgeranno in prossimità di questa giornata. Anzitutto la preghiera e la riflessione nella domenica 28 ottobre. Invito i parroci e i rettori di chiese a far pregare per le scuole cattoliche utilizzando la preghiera dei fedeli nella Messa e l’omelia. Nella settimana precedente la giornata si svolgeranno due iniziative: l’incontro dei ragazzi delle nostre scuole con il vescovo in Cattedrale (giovedì 18 ottobre) e l’incontro di riflessione, aperto a tutti, nel pomeriggio di mercoledì 24 ottobre, in Seminario. Il nostro settimanale diocesano, Corriere Cesenate, non mancherà, poi, di sottolineare la Giornata e di porla all’attenzione di tutti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In ogni scuola, di ogni ordine e grado, il ruolo degli insegnanti è fondamentale - rimarca Regattieri -. Nel messaggio per l’inizio dell’anno scolastico 2018-2019 l’ho sottolineato, ma lo riprendo qui. Agli insegnanti delle nostre scuole vorrei far sentire tutta la mia vicinanza. So delle loro fatiche, ma vorrei incoraggiarli invitandoli a pensare che l’opera educativa è esaltante ed esige tempi lunghi e soprattutto un appassionato impegno che prima o poi porterà i suoi frutti. Non posso dimenticare le famiglie dei ragazzi delle nostre scuole. Esse si accollano un impegno, soprattutto economico, non indifferente. Do atto di questo loro sacrificio. Essi sono convinti - come tutti noi - che vale la pensa fare questo investimento per i loro figli certi che ne avranno un ritorno positivo. È questo l’augurio che rivolgo a tutti. Sosteniamo le nostre scuole, in ogni modo e con ogni iniziativa: crescerà in coesione, in solidarietà e in comunione tutta la comunità cristiana".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Sergio Rossi, anche il 're' del calzaturiero tra le vittime del virus: "Una grande perdita"

  • Da giorni non si avevano sue notizie, anziano trovato morto nell'appartamento

  • "Creativo e perfezionista", ha portato la scarpa di San Mauro in tutto il mondo. Tanti ricordano Sergio Rossi

  • Milleproroghe per turismo e commercio: gli slittamenti previsti dal provvedimento regionale

  • "Un giorno tristissimo", si è spento l'imprenditore dell'ortofrutta Daniele Brunelli

  • Stabile il rallentamento del virus (+12), si piange il 16esimo morto. In provincia oltre 1000 positivi

Torna su
CesenaToday è in caricamento