Vendite promozionali e lo stop prima dei saldi: "Freno alla concorrenza sleale"

Finalmente - afferma Patrizia Greco - con la delibera approvata dalla Regione, si evita che le vendite promozionali finiscano per anticipare i saldi, svilendone di fatto"

Patrizia Greco nella foto

La Confesercenti Cesenate ribadisce la propria soddisfazione per l’approvazione da parte della Giunta regionale dell’Emilia-Romagna della delibera che disciplina le vendite promozionali e fissa le date d’inizio delle vendite di fine stagione. Con questo provvedimento la normativa regionale si allinea a quanto già stabilito nelle altre regione italiane dove vigevano limitazioni per l’effettuazione delle vendite promozionali.

“Si tratta di un argomento che da tanto tempo divide le categorie interessate - dichiara Patrizia Greco, presidente di Fismo, la Federazione del settore moda della Confesercenti Cesenate -, in tanti vorrebbero posticipare le vendite di fine stagione ed annullare le promozionali, altri invece, ad esempio le catene e la grande distribuzione  preferirebbero annullare qualsiasi programmazione e lasciare assoluta libertà ai singoli imprenditori. Come Fismo-Confesercenti abbiamo ritenuto dare un segnale di maggiore programmazione e invitiamo tutti i commercianti ad attenersi a quanto previsto”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La delibera ha fatto propria la richiesta che da tempo la Confesercenti aveva avanzato e che era stata già recepita da altre regioni: le vendite promozionali di abbigliamento, calzature, biancheria intima, accessori di abbigliamento, pelletteria, tessuti per abbigliamento e arredamento non possono essere effettuate nei 30 giorni antecedenti i periodi delle vendite di fine stagione. Inoltre, viene anche uniformato l’avvio dei saldi in tutta Italia. "Finalmente - conclude Greco - con la delibera approvata dalla Regione, si evita che le vendite promozionali finiscano per anticipare i saldi, svilendone di fatto, il loro significato più proprio che è quello di essere vendite di fine stagione, ed è inoltre un freno alla concorrenza sleale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ragazzi cacciati perché autistici", l'area di servizio si scusa: "Un equivoco, vogliamo fare una donazione"

  • Cesenatico, un altro positivo nelle ultime 24 ore: è un caso sintomatico

  • Violento impatto tra l'auto e la bici, gravissima la 57enne. Si cercano testimoni oculari

  • Cesenatico, due positivi al Coronavirus in Comune: tampone per tutti i dipendenti

  • Guida ubriaca tra la folla a zig-zag tra i pedoni, tasso alcolemico 5 volte sopra il limite: denunciata

  • Urla e botte, la furiosa lite tra coinquilini prosegue in strada: arrivano i Carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento