menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Sangiovese di Romagna sbaraglia al Premio Douja d'Or

La selezione dei campioni dei vini è stata rigorosa ed è stata curata anche quest'anno dall'Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino. Le commissioni formate da oltre 200 assaggiatori provenienti da tutta Italia hanno preso in esame 982 campioni di vini Doc

Ancora riconoscimenti importanti per il sangiovese e per le aziende vinicole della provincia di Forlì-Cesena; quest’anno sono tre i vini Sangionvese che compaiono nella lista dei 550 vini italiani premiati al Concorso Enologico Nazionale “Premio Douja d’Or”: Romagna Sangiovese Superiore 2013 Baruccia  della Tenuta Casali Valerio & c. di Mercato Saraceno; Romagna Sangiovese Superiore Riserva 2012 Luis della Tenuta Neri Giovanni e Valeria di Cesena; e Romagna Sangiovese Superiore 2013 Rubbio dell’Azienda Vitivinicola Guido Guarini Matteucci di Forlì

La selezione dei campioni dei vini è stata rigorosa ed è stata curata anche quest'anno dall’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino. Le commissioni formate da oltre 200 assaggiatori provenienti da tutta Italia hanno preso in esame 982 campioni di vini Doc.Tutti i vini premiati saranno in degustazione e in vendita dall’11 al 20 settembre a Palazzo dell'Enofila, quartier generale del 49° Salone Nazionale Douja d'Or. “È con vero piacere che accolgo questa notizia e mi congratulo con le aziende premiate - dichiara Alberto Zambianchi, Presidente della Camera di Commercio di Forlì-Cesena - Il riconoscimento ottenuto conferma l’elevata qualità dei nostri vini e la professionalità dei produttori e conferisce ulteriore prestigio a tutto il settore vitivinicolo del nostro territorio”


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento