Orientamento per l’ottenimento dei contributi regionali: Cna al fianco delle imprese

Il bando è rivolto alle aziende costituite in Reti di Pmi che includono almeno 3 imprese, indipendenti tra loro

Innovare per competere, è ormai diventato un dogma e da anni la regione Emilia Romagna investe per facilitare gli investimenti del sistema imprenditoriale in questa direzione. Il bando Reti di Pmi, in particolare, promuove l’attivazione di percorsi congiunti di sperimentazione ed innovazione che combinino le competenze tecnologiche e produttive complementari tra le imprese, in modo da realizzare vantaggi tecnologici comuni, all’interno delle diverse filiere.

Il bando è rivolto alle aziende costituite in Reti di Pmi che includono almeno 3 imprese, indipendenti tra loro. Le spese ammissibili, legate ad attività di sperimentazione ed innovazione strategica, comprendono nuovo personale laureato, costi per il personale interno impiegato nel progetto e personale ausiliario e consulenze specifiche specialistiche. L’importo del progetto dovrà essere compreso tra il minimo di 150mila ed il massimo di 300mila euro di spesa, mentre il contributo è pari al 50% dei costi ammissibili; detto contributo per ciascuna impresa, sarà calcolato proporzionalmente alla quota di partecipazione al progetto.

La domanda, redatta esclusivamente attraverso il portale di specifica applicazione web, dovrà essere presentata entro le 13 del 21 settembre. Per ulteriori approfondimenti e per la predisposizione delle domande, rivolgersi agli specialisti di Cna Forlì-Cesena: Massimo Grandi (telefono 0543 026315; email massimo.grandi@cnaformazionefc.it), Danila Padovani (telefono 0543 770104; email danila.padovani@cnafc.it) e Maurizio Garavini (telefono 0543 770346; email maurizio.garavini@cnafc.it).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

Torna su
CesenaToday è in caricamento