Giovedì, 18 Luglio 2024
Cna

L'allarme di Cna: "Costi e penuria delle materie prime, un vero ostacolo alla ripresa"

La difficoltà nel reperire le materie prime necessarie alle lavorazioni e l’aumento a doppia cifra delle medesime sono fonte di grande preoccupazione per le imprese del territorio

Trattasi di un fenomeno che incide sul tessuto produttivo da mesi e che la guerra in Ucraina ha solo aggravato. In realtà la problematica della penuria delle materie prime affonda le radici nella contrazione produttiva legata ai periodi di lockdown in quanto la domanda, seguita alla chiusura forzata, ha superato la disponibilità di certi prodotti anche se non si possono escludere a priori dinamiche speculative, almeno nei primi mesi dell’anno. Il problema si aggiunge alle tematiche dei costi energetici e mette a rischio la ripresa economica di vari settori.

Questi sono alcuni dei temi trattati nell’incontro tenutosi alla Daspi srl di Cesena in occasione del premio “Uniti e più forti” che Cna Cesena Val Savio riconosce alle imprese associate con 40 anni di vita associativa e consegnato dal sindaco di Cesena, Enzo Lattuca. Maurizio Matassoni, titolare dell’impresa metalmeccanica sita nell’area artigianale di S. Carlo che occupa una trentina di addetti, ha illustrato al sindaco una situazione di forte preoccupazione. “L’unica certezza positiva - afferma Matassoni - è che il lavoro c’è. Siamo tornati a produrre a pieno regime e avremmo anche necessità di procedere con assunzioni per ampliare l’organico.”

“La vera preoccupazione è che non siamo in grado di prevedere quanto queste criticità dureranno e quali effetti producano nel medio lungo periodo” - conclude l’imprenditore cesenate. All'incontro era presente il presidente Cna Cesena Val Savio, Federico Giovannetti, il quale ha sottolineato che in questi momenti nei quali tutto cambia velocemente il vero valore è quello rimanere uniti ad affrontare difficoltà e preoccupazioni; uniti siamo più forti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'allarme di Cna: "Costi e penuria delle materie prime, un vero ostacolo alla ripresa"
CesenaToday è in caricamento