Impresa, Europa e lavoro: il progetto Alternanza Mov.Eu riparte con 150 studenti

Si raddoppiano quindi il numero di classi coinvolte nel progetto che fa capo a Uniser, Associazione Giovani Ccr e Credito Cooperativo Romagnolo che finanzia l'impresa

Presentata la seconda edizione di “Mov – Eu. Giovani in Europa” che riparte quest'anno con centocinquanta studenti. Si raddoppiano quindi il numero di classi coinvolte nel progetto che fa capo a Uniser, Associazione Giovani Ccr e Credito Cooperativo Romagnolo che finanzia l'impresa. L'iniziativa vedrà la partecipazione di sei classi, metà del terzo anno e metà del quarto appartenenti a tre scuole superiori di Cesena: Liceo Scientifico “Augusto Righi” Istituto Tecnico Commerciale "Renato Serra" e Istituto Tecnico "Pascal – Comandini".

Il progetto si muove su tre filoni principali come “Impresa, Europa, Lavoro”, i giovani coinvolti andranno direttamente ad operare nelle imprese dove potranno saldare meglio le conoscenze tra la preparazione scolastica e la vera vera vita lavorativa all'interno di centri di produzione. Il progetto mira  non solo a conoscere meglio il mondo del lavoro, ma a orientarsi meglio e sviluppare in sé le sinergie necessarie per agire e trovare anche nuove capacità al momento sconosciute. Quest'anno alcune novità, calibrate su quanto fatto nella prima edizione, vedranno un impegno maggiore da parte di tutti i soggetti coinvolti durante le tre settimane di operatività all'interno di aziende del territorio, mentre altri saranno impegnati anche in imprese al di fuori dei confini nazionali. Infatti gli studenti del quarto anno avranno la possibilità di partecipare fuori dei confini nazionali con il progetto europeo "Alternanza all'Estero con Erasmus+".

A riguardo Uniser pubblicherà due bandi, per l'assegnazione di borse di studio Erasmus+ per svolgere tirocinio all'estero, rivolto a ragazzi che abbiano sostenuto un tirocinio in terza, pertanto  accessibile a tutti i partecipanti Mov – Eu. Le competenze che gli studenti raggiungeranno al termine del percorso biennale saranno legate alla cittadinanza europea, a conoscere i programmi educativi europei riguardo i giovani e la formazione, sapersi orientare nelle scelte professionali, valorizzare le proprie capacità con  competenze trasversali nella propria personalità professionale. “Un'occasione unica – sottolinea Andrea Lombardi, presidente di Uniser – per avvicinarsi ad una realtà che la scuola sfiora appena. Sono previsti anche incontri tra aziende per capire meglio quello che vogliono e quello che cercano riguardo i propri stagisti”.

"Un ruolo fondamentale lo svolge la banca di Credito Cooperativo - sottolinea il presidente Valter Baraghini - non tanto nell'aspetto finanziario offerto al progetto, quanto nel cercare di sviluppare un nuovo rapporto con i giovani e le loro capacità di fare impresa nel territorio, sinergie che alla fine arricchiranno tutti". "L'Accademia delle Idee - evidenzia Massimiliano Montalti, presidente dell'Associazione Giovani Credito Cooperativo Romagnolo – che si trova all'interno del nuovo foro annonario, è il classico esempio di come ci si muove nell'indirizzo di sviluppare le capacità giovanili. All'interno di questo centro sviluppiamo le Start Up, ovvero diamo la possibilità di fare impresa e liberare le proprie iniziative a giovani meritevoli. Oggi ne abbiamo otto che hanno vinto il bando e quattro team che possono lavorare ed anche avere consulenza organizzativa”.”Non si può che essere lieti di queste iniziative - commenta Christian Castorri, assessore alla cultura - vedere queste sinergie tra banca e studenti passando dalle associazioni non può che far ben sperare per il futuro dei nostri ragazzi".

credito-cooperativo-romagnolo-progetto-mov-eu-3

credito-cooperativo-romagnolo-progetto-mov-eu-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento