Crisi delle pesche, decisa la non commercializzazione del 10% della produzione

La bozza di regolamento, che dovrebbe essere direttamente applicato, sarà discussa in un incontro con le amministrazioni degli Stati membri previsto a Bruxelles e definisce le misure da attivare per il comparto delle pesche e nettarine

“Attuazione del ritiro straordinario del prodotto per un massimo del 10% del volume di produzione commercializzata dalle singole Organizzazione dei produttori da destinare unicamente alla distribuzione gratuita. Inoltre il ritiro potrà essere effettuato anche da produttori non soci di OP. All'Italia, per questa misura, sono destinati 1.288.201 euro”. Lo segnala Agrinsieme Emilia Romagna che ha partecipato mercoledì alla riunione con il ministro dell'Agricoltura Maurizio Martina sulla situazione della crisi ortofrutticola.

La bozza di regolamento, che dovrebbe essere direttamente applicato, sarà discussa in un incontro con le amministrazioni degli Stati membri previsto a Bruxelles venerdì 22 agosto e definisce le misure da attivare per il comparto delle pesche e nettarine. “L'azione sarà attivata in maniera retroattiva a partire dall'11 agosto fino al 30 settembre 2014 – spiega in una nota Agrinsieme - e l'atto delegato prevede, inoltre, un supporto ulteriore (3.000.000 euro) per consentire alle organizzazioni di produttori di attivare misure specifiche di promozione. Anche le misure di promozione avranno una retroattività a partire dall'11 agosto 2014 e potranno essere attuate fino alla fine del 2014”.

Durante l'incontro è stata evidenziata, in particolare negli interventi dei rappresentanti di Agrinsieme, la parte che definisce la destinazione del prodotto ritirato. “Prevedere di individuare unicamente la beneficenza renderebbe la misura inefficace ed inefficiente per cui si è proposto di utilizzare anche altri canali quali la distillazione e l’utilizzo per la produzione di energia - osserva Agrinsieme – come pure lascia perplessità la retroattività della misura all'11 agosto. Inoltre la misura di promozione così come prevista, soprattutto in riferimento ai tempi, sembra inoltre essere del tutto inappropriata. Ho anche sostenuto la necessità di intervenire come Stato membro, al fine di dare supporto alle imprese che si troveranno in gravi difficoltà a seguito di questa crisi – continua il comunicato di Agrinsieme – attraverso il sostegno previsto dal regolamento de minimis e i possibili interventi di sgravio contributivo e fiscale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Entro la fine della prossima settimana il regolamento sarà pubblicato, con l'auspicio che la Commissione accolga le richieste di modifica proposte dall'Italia e successivamente è prevista l'applicazione nazionale. Per quanto riguarda l'embargo russo, invece, il Ministro ha comunicato che è previsto un consiglio dei ministri dell'agricoltura europea per il prossimo 5 settembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento