rotate-mobile
Economia

Covid, il monito di Confesercenti:"Il peggio sembra passato ma non abbassiamo la guardia"

"Gli sforzi compiuti da tutti, cittadini e imprese, nel periodo del lockdown, rischiano di essere vanificati se le abitudini ed i comportamenti tornano ad essere quelli precedenti la pandemia"

“Il Covid-19 – afferma il presidente della Confesercenti Cesenate, Cesare Soldati - ha provocato pesanti conseguenze di carattere sanitario e gravi problemi di natura economica. Gli sforzi compiuti da tutti, cittadini e imprese, nel periodo del lockdown, rischiano di essere vanificati se le abitudini ed i comportamenti tornano ad essere quelli precedenti la pandemia. Il peggio sembra passato ma non dobbiamo commettere l’errore di abbassare troppo la guardia. È importante rispettare le regole, sia per salvaguardare la salute di tutti, che per evitare multe e sanzioni in seguito a controlli delle autorità preposte”.

Lo stato di emergenza Covid-19 è stato prorogato dal 31 luglio al 15 ottobre 2020. Il provvedimento conferma le disposizioni previste dai precedenti decreti sulle specifiche misure di contenimento dell’epidemia. Vale la pena continuare a ricordare gli elementi più importanti.  

DISTANZIAMENTO E MISURE IGIENICO-SANITARIE

Restano in vigore le misure di sicurezza applicate finora: prioritari il distanziamento fisico e l’igiene costante e accurata delle mani. Il metro di distanziamento imposto da disposizioni e protocolli vigenti in Emilia-Romagna, per il contenimento del contagio da Covid-19 vale in tutti i contesti sia in spazi al chiuso che all’aperto. Restano in vigore le misure igienico-sanitarie, la principale è lavarsi spesso le mani e igienizzarle. 

USO DELLE MASCHERINE

Restano in vigore le regole sull’uso delle mascherine: le nuove regole statali in vigore dal 15 luglio confermano l’uso obbligatorio delle mascherine solo al chiuso, compresi i mezzi di trasporto, e comunque in tutti i casi in cui non sia possibile rispettare il distanziamento sociale.  La regola vale per tutti: gestori, clienti, utenti, spettatori. 

PROTOCOLLI REGIONALI DI SICUREZZA

Per regolamentare le riaperture delle attività in sicurezza la Regione Emilia-Romagna ha condiviso dei PROTOCOLLI di sicurezza con associazioni di categoria, imprese, sindacati ed enti locali di ogni comparto. Contengono linee guida e indicazioni operative che salvaguardino la salute di operatori economici, lavoratrici e lavoratori, clienti e persone, permettendo lo svolgimento in sicurezza delle attività stesse e la prevenzione della diffusione del coronavirus. I protocolli sono ancora in vigore e consultabili nel sito della Regione Emilia-Romagna.

CARTELLONISTICA PER LE ATTIVITÀ

La Confesercenti ha predisposto la cartellonistica necessaria alla riapertura delle attività nel rispetto dei DPCM e dei protocolli approvati. I cartelli sono disponibili presso le nostre sedi oppure scaricabili nel nostro sito www.confesercenticesenate.com   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, il monito di Confesercenti:"Il peggio sembra passato ma non abbassiamo la guardia"

CesenaToday è in caricamento