menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Patrignani (Confcommercio): "Avanti con nuovi progetti sul brand Romagna"

E' l'appello che lancia il presidente di Confcommercio cesenate Corrado Augusto Patrignani

"Proseguire con nuovi progetti sul brand Romagna". E' l'appello che lancia il presidente di Confcommercio cesenate Corrado Augusto Patrignani. "La nostra linea è semplice - afferma Patrignani -. Contribuire allo sviluppo del territorio e all’incremento della ricchezza economica e sociale della comunità, riaffermando la centralità dei settori che Confcommercio rappresenta: commercio, turismo, terziario, servizi avanzati. Si può fare senza rinnegare il principio che sostanzia la nostra rappresentanza: partendo dalla centralità delle imprese e agendo nel loro interesse che è quello del territorio, perché le imprese (il 98% sono piccole e micro) danno lavoro e fanno vivere meglio le persone".

"La nostra piattaforma ha richieste chiare: abbassare la leva fiscale e burocratica e promuovere politiche che consentano al chi intraprende di fare il suo mestiere senza essere ogni giorno alle prese con ostacoli normativi da superare - prosegue il presidente dell'associazione di categoria -. Ma non basta. Confcommercio si è accreditata anche per essere una organizzazione di proposta, che contribuisce al bene pubblico, dando il suo contributo, nella consapevolezza che privato e pubblico insieme possono lavorare più proficuamente. Di qui tutta una serie di progetti che abbiamo caldeggiato e sostenuto: il brand Romagna, il progetto di rilancio della valle dei laghi nell’Alto Savio, la Notte del Liscio, il nuovo ospedale di Cesena, il rafforzamento del territorio romagnolo valorizzando le proprie eccellenze".

Osserva ancora Patrignani: "Le imprese volano alto se sono insediate in un territorio forte, integrato, ricordato in cui chi amministra ha sensibilità verso chi dà lavoro e rischia ogni giorno di suo. I progetti vincenti fanno decollare il territorio e oggi, in una fase in cui si sconta un deficit di rappresentanza politica che ci auguriamo venga colmato perché la buona politica è fondamentale per fare andare avanti la baracca, alle organizzazioni di categoria innovative è richiesto uno sforzo suppletivo per aumentare il valore aggiunto del proprio territorio. Confcommercio Imprese per l’Italia cesenate lo fa ogni giorno autonoma dai partiti e nell’esclusivo interesse degli associati e delle imprese, il perno attorno a cui ruota tutta la nostra attività".

"I nostri Vox Populi sono una cartina di tornasole del centro di relazioni che sostiene questo lavoro che siamo certi non può che riverberarsi positivamente sulle imprese. Questa la linea. Alla ripresa di settembre avvieremo una campagna contro il caro tributi e per chiedere ai 15 comuni del comprensorio di alleviare la leva fiscale - conclude -. Le imprese vogliono pagare le tasse, ma quelle giuste. Proseguiremo l’attività dei nostri progetti, fra cui spicca quello del lago di Quarto e della valle dei laghi, nell’ambito della ciclovia dei Romei. La Romagna può diventare regina dei turismi integrati, dal mare alla collina, e non dobbiamo perdere i treni che passano e conducono alla meta. La vogliamo veramente questa Romagna più forte e cosa di qui la notte del liscio è stata la esaltazione estiva? Dimostriamolo tutti, ciascuno per ciò che gli compete, con opere e fatti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento