Confcommercio Cesena ai parlamentari locali: "Leggi sulla certezza e l'efficacia delle pene"

Sono i versanti su cui Confcommercio cesenate proseguirà l'opera dopo la tavola rotonda  di mercoledì 21 novembre nella sede cesenate di via Bruno con forze dell'ordine e amministratori in occasione della iniziativa confederale "Legalità Mi piace".

Leggi sulle pene certe ed efficaci, richieste di potenziamento degli organici delle forze dell'ordine commisurandoli alle esigenze del territorio, investimenti sulla prevenzione con l'utilizzo della tecnologia per contrastare i crimini attraverso la sinergia tra pubblico e privato, opera di sensibilizzazione alla autoproduzione da parte delle categorie imprenditoriali e dei cittadini.

Sono i versanti su cui Confcommercio cesenate proseguirà l'opera dopo la tavola rotonda  di mercoledì 21 novembre nella sede cesenate di via Bruno con forze dell'ordine e amministratori in occasione della iniziativa confederale "Legalità Mi piace".

"Il sistema territoriale, unitamente a chi amministra, deve proseguire nella richiesta di forze per aumentare gli organici - afferma   l presidente Patrignani -. Quando un negozio ha la fila dei clienti aumentai l personale, allo stesso modo quando ci sono molti reati bisogna dotarsi per proteggere i cittadini. Furti, spaccate, vandalismi, rapine avvengono anche in pieno centro a Cesena e nei comuni comprensoriali e quindi significa che la sicurezza latita. Giustamente ha rilevato il sindaco di Cesena Lucchi che non è corretto distinguere tra realtà e percezione di sicurezza, ma che esse coincidono. I crimini sono diminuiti, stando alle cifre diramate, ma che non includono quelli non denunciati, in ogni caso sono sempre troppi e sono tanti i nostri associati plurideribati, in molte categorie, fra cui quella dei bar, promo avamposto di socialità. Il problema vero, in ogni caso è a monte, e cioè un sistema legislativo farraginoso che si ha l'impressione determini una sorta di massimo o comunque non garantisca pene certe ed efficaci.

Ai nostri parlamentari locali chiediamo di perorare la causa di nuove leggi più incisive e di farne essi stessi promotori. Quanto alle azioni per sorvegliare il territorio con le telecamere pubbliche, sono necessarie in tutto il territorio e auspichiamo l'installazione il più possibile rapida, a cui i privati possono contribuire con loro telecamere e iniziative autonome, la cui acquisizione Confcommercio chiede che possa essere favorita con incentivi pubblici".

"La nostra associazione prosegue intanto - aggiunge il presidente Patrignani - la sua azione di collaborazione e collaborazione con le forze dell'ordine che ringrazia per il loro encomiabile operato contraddistinto da abnegazione, tenacia e alta professionalità, a cui si accompagna l'appoggio a tutte le iniziative e richieste  anche promosse a livello locale che vanno in direzione dell'incremento degli organici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento