menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quale direzione per lo sviluppo locale? Se ne parla nell'assemblea di Cna Est Romagna

L'area territoriale Cna Est Romagna è particolarmente significativa: 1.932 imprenditori associati, tra i quali 403 giovani e 517 donne, 675 contabilità, oltre 1.900 cedolini elaborati mensilmente e 2.520 dichiarazioni dei redditi

Si terrà giovedì, alle 20,30, nella Sala Allende a Savignano sul Rubicone, in Corso Vendemini 18, l’assemblea che eleggerà gli organi dirigenti che, per i prossimi quattro anni, governeranno l’area territoriale Cna Est Romagna. In occasione del rinnovo degli organi, la presidenza uscente ha deciso di incontrare gli amministratori locali in un confronto dedicato al tema dello sviluppo territoriale, sottoponendo ai sindaci dei maggiori comuni alcune problematiche di grande interesse per il sistema imprenditoriale. "Investimenti e opere pubbliche creano le condizioni per costruire il futuro assetto territoriale e rappresentano una delle principali componenti per la definizione del benessere diffuso di una comunità - evidenzia Cna -. Quali sono le priorità? Cosa si sta facendo per “correggere” le disfunzioni del mercato legate ai vari fenomeni di abusivismo?".

"Da anni - rimarca l'associazione di categoria - Cna denuncia queste situazioni che pervadono, ormai, tutti i settori e che devono essere affrontate con maggiore incisività. Il tema del turismo è particolarmente importante, in quanto è una variabile territoriale trasversale; a prescindere dai dati – che non sono comunque positivi in termine di presenze – oggi viene modificata la strategia di promozione dei territori e dei prodotti. Quale ruolo possono giocare gli enti locali e quale “dimensione locale” è più appropriata?". Nel corso della serata verranno affrontati anche le tematiche della burocrazia, che rappresenta un costo per le imprese, della dotazione della fibra ottica che, a prescindere dalle dichiarazioni di chi sostiene una totale copertura della regione entro il 2020, è ben lontana da alcune nostre aree artigianali, dove neppure l’adsl funziona con regolarità, di politiche tariffarie omogenee e di rilancio dell’unione dei comuni, unitamente a percorsi ipotizzabili di fusione. Saranno presenti all’incontro: Matteo Gozzoli, sindaco di Cesenatico; Filippo Giovannini, sindaco di Savignano; Roberto Sanulli, sindaco di Gambettola e Luciana Garbuglia, sindaco di S. Mauro Pascoli. L’area territoriale Cna Est Romagna è particolarmente significativa: 1.932 imprenditori associati, tra i quali 403 giovani e 517 donne, 675 contabilità, oltre 1.900 cedolini elaborati mensilmente e 2.520 dichiarazioni dei redditi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento