L'allestimento natalizio di Piazza della Libertà nel mirino di Confartigianato: "Impatto non gradevole"

"Difficile, francamente, dar torto a chi lo ha definito un pugno in un occhio", Pietro Manuzzi, presidente del Comitato Comunale Confartigianato Cesena, e il vicesegretario Giampiero Placuzzi

Foto di Jessica Alessandrini su "Fotografiamo Cesena"

L'allestimento natalizio di Confartigiano nel mirino di Confartigianato. Pietro Manuzzi, presidente del Comitato Comunale Confartigianato Cesena, e il vicesegretario Giampiero Placuzzi, esprimono "perplessità" sul decoro estetico: "Sotto questo profilo il capannone così ingombrante in ampiezza e in altezza allestito in piazza con panettoni, birre e prodotti alimentari in vendita presenta un impatto ambientale ed estetico non gradevole, essendo palesemente fuori scala, in quel contesto con casette in legno, pista del ghiaccio e albero di Natale", affermano Manuzzi e Placuzzi.

"Difficile, francamente, dar torto a chi lo ha definito un pugno in un occhio - attaccano -. Nel bando, secondo Confartigianato, poteva essere previsto che ad esprimersi sul suo allestimento potesse essere anche la Commissione per la qualità architettonica che opera in seno al Comune, a garanzia di un impatto sostenibile e piacevole. Crea inoltre perplessità che dentro quel capannone, dove pure sono previste interessanti iniziative culturali e di aggregazione con il meritorio coinvolgimento di una quarantina di associazioni, sia stato dato spazio in maniera così estesa alla commercializzazione di prodotti alimentari confezionati, anche surgelati. Non si sentiva francamente il bisogno di un "temporary store" di quel genere che, anche solo per un aspetto psicologico, crea ulteriore concorrenza alla rete distributiva commerciale e artigianale del centro storico, proprio in un periodo potenzialmente favorevole come quello natalizio".

"Va anche detto che, pur capendo i tempi stretti in cui si è dovuto agire, l'informazione del bando e il coinvolgimento poteva essere migliore - viene aggiunto -. in Zona A non si è discusso dei contenuti del bando e un tema come l'allestimento natalizio di piazza della Libertà è troppo importante per non essere affrontato in quell'ambito designato per le scelte e le politiche su come qualificare l'offerta e l'attrattività del cuore urbano. Un rilievo finale, anch'esso costruttivo come gli altri che sono unicamente orientati al miglioramento delle prassi di intervento in centro. Il tema del ruolo di "Zona A", in questa nuova fase nella quale la gestione degli eventi è affidata a "L'Accento", è all'ordine del giorno e sarà dibattuto in un prossimo incontro già programmato: quest'ultimo caso conferma quanto sia necessario e urgente chiedersi quale debba essere la nuova mission strategica e il livello di coinvolgimento di tale organismo nelle politiche di animazione e promozione dell'artigianato e del commercio nella nostra città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento