Gli autisti incrociano le braccia: si annuncia un venerdì di passione

L'azienda di trasporto pubblico locale informa in una nota che "non è in grado di stimare il possibile livello di adesione allo sciopero di propri dipendenti e quindi le ripercussioni sul normale svolgimento dei servizi gestiti nel bacino di Forlì-Cesena".

Disagi in vista per chi usufruisce quotidianamente dell'autobus. La segreteria nazionale Usb del Lavoro Privato ha proclamato uno sciopero di 24 ore. Start Romagna garantisce il servizio dalle ore 5.30 alle 8.30 e dalle 13 alle ore 16. Inoltre le linee 149 e 156 circoleranno dalle ore 5.30 alle 8.30 e dalle 12 alle 15. L'azienda di trasporto pubblico locale informa in una nota che "non è in grado di stimare il possibile livello di adesione allo sciopero di propri dipendenti e quindi le ripercussioni sul normale svolgimento dei servizi gestiti nel bacino di Forlì-Cesena".

Il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore alla Mobilità Maura Miserocchi hanno scritto una lettera a Start Romagna per segnalare la loro preoccupazione e chiedere di fare i possibile per non penalizzare gli utenti, e in particolare studenti e lavoratori, con disservizi pesanti. “Il trasporto pubblico, alla pari degli altri servizi pubblici - esordiscono gli amministratori - è una di quelle frontiere in cui il sacrosanto diritto di sciopero si interseca con il diritto del cittadino a vedersi erogati i servizi per quali compartecipa alla fiscalità generale. In modo particolare, i disagi degli scioperi nel servizio pubblico si ripercuotono non tanto sul datore di lavoro, quanto sugli utenti, quindi sui cittadini”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Fatto salvo il diritto a scioperare, che anche in questo caso deve essere garantito - concludono Lucchi e Miserocchi - chiediamo alla società, e per tramite suo agli autisti, cui chiediamo di trasmettere questa lettera, di compiere i massimi sforzi possibili per minimizzare l’impatto della protesta su lavoratori e studenti, per i quali il trasporto pubblico è uno strumento fondamentale, e in molti casi necessario, per poter portare avanti i propri impegni quotidiani”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Cesena usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento