rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Rockin’1000 lancia la campagna di crowdfunding: l'obiettivo è raccogliere un milione di euro

Impiegherà i fondi raccolti per il potenziamento tecnologico della piattaforma e lo sviluppo della community, oltre che per fare concerti in tutto il mondo

Rockin’1000, la più grande rock band del mondo, famosa per aver riunito 1000 musicisti che suonano all’unisono "Learn to Fly" dei Foo Fighters e aver raggiunto, con il video di questa performance, oltre 58 milioni di visualizzazioni su YouTube, ha lanciato una campagna su MamaCrowd (https://tinyurl.com/Rockin1000Campaign), la più importante piattaforma italiana per operazioni di equity crowdfunding che permette di investire nelle migliori startup e PMI italiane, con un obiettivo di raccolta di un milione di euro. 

La campagna, che parte oggi per concludersi il 31 gennaio 2022, sarà aperta sia alla community della rock band, che attualmente conta 26.000 musicisti e appassionati di musica in tutto il mondo, che agli investitori interessati a un progetto nato da un evento che ha portato alla creazione di una enorme community internazionale e si è trasformato in una PMI innovativa, e oggi anche in una Società Benefit, che opera in un settore tra i più effervescenti. 

“Concluso l'exploit del 2015 abbiamo deciso di non fermarci, ma per continuare era necessario cambiare e cercare un modello che rendesse l'avventura di Rockin'1000 economicamente sostenibile: questo modello l'abbiamo trovato. Abbiamo iniziato a produrre concerti, vendendo biglietti e suonando dal vivo. Ci siamo esibiti in Italia e all'estero raggiungendo complessivamente oltre 200.000 spettatori. La nostra community è oggi presente in 138 paesi e vanta iniziative e collaborazioni in tutto il mondo - ha dichiarato Fabio Zaffagnini, ex geologo marino e ora CEO di Rockin'1000. - Oggi il nostro progetto è diventato una PMI innovativa e siamo pronti a fare il grande salto, vogliamo suonare sempre di più all’estero e riunire la più grande community di musicisti. Per sostenere gli investimenti necessari abbiamo deciso di aprire il nostro capitale e lanciare un equity crowdfunding, per dare la possibilità alla nostra community di partecipare anche a livello societario, e per accogliere i nostri fan, oltre che piccoli e grandi investitori che credono nel nostro potenziale. Perché la musica è di tutti, così come vuole essere Rockin'1000.”

I fondi raccolti serviranno per sostenere una crescita che si basa su tre assi strategici: consolidamento della parte musicale, potenziamento tecnologico della piattaforma, sviluppo della community e suo engagement.  

Il core business di Rockin’1000 rimarrà fare musica. Nei prossimi anni la parte musicale verrà ampliata, perfezionando lo show e potenziando le strategie di distribuzione. In questo modo la società di Cesena riuscirà a fare un numero di live più elevato non solo in Italia ma anche all’estero. L’obiettivo è un tour che tocchi i 4 continenti, moltiplicando esponenzialmente i partecipanti della community (sono previsti oltre 10 show nel 2022, per arrivare ad una ventina nel 2024), ma anche quello di incidere un disco con brani inediti. Parallelamente allo sviluppo della parte musicale la società lavorerà anche al potenziamento tecnologico della piattaforma e relativa app per sostenere la crescita attesa della community, che oggi conta 26.000 musicisti e appassionati di musica e si stima possa arrivare nel 2024 a ben 450.000 componenti. 

La crescita della società passa anche attraverso l’ampliamento dell’organico che ad oggi conta circa 15 persone. In prima linea ci sono i soci Fabio Zaffagnini, Ceo della società, Claudia Spadoni, Direttore Generale ed Executive Producer, Martina Pieri, Marketing Manager, Maria Grazia Canu, Media Relations and PR e Cisko Ridolfi, Presidente e Responsabile Amministrativo, a cui si uniscono altre 10 persone che si occupano degli aspetti legali, della gestione della community, di tutta la parte di comunicazione e social, grafica e consulenza musicale. A questa squadra si sono aggiunti recentemente anche Michele Telaro in qualità di Chief of Strategy Development e Tommaso Speroni come CTO. A loro si affiancheranno infine anche altre professionalità specializzate nella promozione dei concerti nel mondo e nello sviluppo della piattaforma. 

Se la pandemia ha interrotto le esibizioni di Rockin’1000, come quelle di tutti gli artisti, non ha però fermato l’attività della rock band, che negli ultimi 18 mesi ha continuato a incontrarsi e ad esibirsi online, fino ad arrivare al ritorno live in formazione ridotta (a 100 componenti) lo scorso 30 settembre a Milano, in occasione della settimana italiana per la lotta ai cambiamenti climatici con Music4Climate. Il prossimo appuntamento, in formazione completa, è per il 14 maggio 2022 allo Stade de France di Parigi: 20.000 i biglietti già venduti e “sold out” dei 1000 posti per esibirsi sul prestigioso palco parigino. 

“Rockin’1000 rappresenta, per noi e per migliaia di persone tra musicisti e pubblico, un’avventura che ha fatto della condivisione dal vivo l’essenza della sua forza - dichiara Claudia Spadoni, Direttore Generale ed Executive Producer di Rockin’1000. - Dopo 6 anni di impegno e trasformazioni, oggi il nostro progetto formalizza nella Società Benefit la sua attenzione e il suo tenere al centro le persone, i valori di inclusione e trasversalità, portando avanti in modo ancora più forte il messaggio che ci contraddistingue fin dal primo giorno: insieme è meglio, insieme si può fare. Continueremo ad investire sempre più idee, risorse ed energie nella soddisfazione della community, creando più opportunità di fare musica per i nostri musicisti e tutti i fan. Lo faremo con l’obiettivo di attuare un circolo virtuoso, con un entusiasmo rinnovato e nuove possibilità.”

“Dopo tanto impegno, abbiamo in mano uno show che riempie gli stadi e che i grandi promoter internazionali vogliono comprare. Se penso che tutto è nato come un gioco e oggi quel gioco si è fatto impresa, gli occhi brillano, ma la responsabilità è tanta, così come la voglia di crescere. Ogni volta che realizziamo uno show, migliaia di persone provenienti da ogni angolo del pianeta si iscrivono alla nostra piattaforma. L’ambizione è rendere Rockin’1000 fruibile da tutti e rendere l'esperienza di musicisti e spettatori ancora più indimenticabile, combinando umanità, tecnologia e crescita economica. Sarà un'altra bella sfida” conclude Fabio Zaffagnini, CEO di Rockin’1000.

“Ci auguriamo che Rockin’1000, un progetto assolutamente unico nel suo genere, possa raggiungere e superare molto presto l’obiettivo di raccolta che si è posto su Mamacrowd. La nostra piattaforma oggi non è solo uno strumento sempre più utilizzato da startup e PMI innovative per raccogliere capitali sul mercato, ma anche un osservatorio prezioso sulle realtà più dinamiche e innovative che caratterizzano il panorama imprenditoriale italiano e attraverso Rockin’1000 crea un importante collegamento con il mondo della musica e dello spettacolo” ha affermato Dario Giudici, CEO di Mamacrowd.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rockin’1000 lancia la campagna di crowdfunding: l'obiettivo è raccogliere un milione di euro

CesenaToday è in caricamento