Omicidio Urbini, scoperto l'oggetto con cui Amina ha colpito

Interrogatorio di tre ore con al centro Amina Tourabe, la marocchina di 58 anni che ha confessato l'omicidio della vicina di casa Wally Urbini consumatosi il 22 febbraio

Interrogatorio di tre ore con al centro Amina Tourabe, la marocchina di 58 anni che ha confessato l'omicidio della vicina di casa Wally Urbini consumatosi il 22 febbraio. Ad interrogarla c'erano il pm Alessandro Mancini e il capo della Squadra Mobile di Forlì Claudio Cagnini. La donna, in Italia da venti anni era assistita dai propri avvocati. In questa occasione ha confermato le precedenti dichiarazioni e messo in luce alcuni aspetti che aveva taciuto o negato.

In primo luogo ha detto di aver fatto visita a Wally il giorno prima dell'omicidio chiedendo cento euro. A detta sua l'anziana avrebbe detto di non averli ma glieli avrebbe dati il giorno seguente. Una tesi però che non regge molto visto che era stata la stessa Urbini a dirsi spaventata dal fatto che Amina avesse fatto questa richiesta, a confermarlo ci sono la donna delle pulizie e il figlio della vittima Franco.



Ma anche lo svolgimento dei fatti non le dà ragione. Infatti secondo la ricostruzione della donna, l'omicidio si sarebbe consumato a causa di una degenerazione degli eventi originata dal rifiuto e dalle offese che Wally avrebbe rivolto alla vicina il giorno seguente, quando è andata “a batter cassa”. Perchè Wally l'avrebbe offesa se il giorno precedente si era detta disposta a darle dei soldi? Per gli inquirenti si conferma la pista della premeditazione che avrebbe la meglio su quella del raptus omicida sostenuta dalla donna.

Inoltre affiorano due elementi. Prima di tutto le modalità con cui l'anziana è morta. Una volta che la Urbini è caduta per terra e si è ferita al volto, Amina le avrebbe stretto le mani sulla bocca per soffocarla e solo successivamente ha utilizzato quella sciarpa stretta attorno alla bocca della donna. Tutto ciò per non farla parlare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...



In secondo luogo Amina ha aggiunto di aver ferito, una volta a terra, Wally con una parte appuntita di un taglia unghie che la donna aveva nella sala dove è stata trovata distesa a terra. Al momento non sono previste altri sopralluoghi ain casa Urbini, verifiche da cui non sono emersi dettagli particolarmenti rilevanti ma che stann completando n caso sempre più vicino alla sua chiusura.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento