menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sono 130 i bambini ancora non vaccinati. "Cesena continuerà a rispettare la legge"

"Abbiamo convocato per lunedì - spiegano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore alla Scuola Simona Benedetti - una riunione con i dirigenti scolastici della città"

Scade domenica l’ulteriore proroga all’applicazione dell’obbligo vaccinale per la frequenza scolastica dei bambini e ragazzi fino al 16esimo anno di età (proroga che era sta fissata dal Governo lo scorso autunno per permettere alle famiglie inadempienti di eseguire le vaccinazioni). E, mentre dal Governo in queste ore sembrano emergere contraddizioni interpretative sull’applicazione della legge, l’amministrazione comunale sta definendo come procedere.

"Abbiamo convocato per lunedì - spiegano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore alla Scuola Simona Benedetti - una riunione con i dirigenti scolastici della città. L’incontro ha lo scopo di condividere le modalità di rispetto della normativa, che prevede la sospensione dalla frequenza scolastica dei bambini 0-6 anni non vaccinati e l’applicazione di sanzioni pecuniarie alle famiglie dei ragazzi inadempienti dai 6 ai 16 anni. Il Comune resta fermo nella posizione da sempre sostenuta di rispetto della legge".

"Al momento - concludono Lucchi e Benedetti - nelle 7 scuole dell’infanzia e nei 9 nidi comunali i bambini che non risultano vaccinati sono 92 nelle prime e 38 nei secondi, mentre per 116 bambini nei nidi e 260 bambini alle materne le famiglie hanno presentato un’autocertificazione, e in queste ore stanno producendo i certificati di avvenute vaccinazioni. Il Comune è in attesa, su questi ultimi, di delucidazioni anche da parte della Pediatria di comunità dell’Ausl Romagna".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento