rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Coronavirus

La lotta al covid, il flop in Emilia Romagna del vaccino Novavax

Il vaccino 'tradizionale', visto come una soluzione in più per convincere i dubbiosi, "non ha avuto il successo che ci aspettavamo", ammette il direttore della sanità pubblica in Regione Giuseppe Diegoli

Sono state solo 3.300 le persone che si sono vaccinate con Novavax in Emilia-Romagna. Il vaccino 'tradizionale', visto come una soluzione in più per convincere i dubbiosi, "non ha avuto il successo che ci aspettavamo", ammette il direttore della sanità pubblica in Regione Giuseppe Diegoli, che ha fornito i dati martedì mattina in commissione. Quindi "non era ostilità nei confronti dei vaccini a mRna che ha limitato la vaccinazione, ma una preclusione di principio". Diegoli definisce comunque "un successo" la campagna vaccinale contro il Covid in Regione.

Partono le quarte dosi

Certo, sottolinea, il "10% di persone non vaccinate sono quelle che hanno inciso maggiormente sui ricoveri ospedalieri e sulle terapie intensive". A breve comunque entrerà nel vivo la campagna per la quarta dose, sulla quale in serata vertice coi direttori generali. La campagna interesserà circa 500.000 persone, tra gli over 80 (tutti) e i 60-70 enni con fragilità.

"In autunno un'altra vaccinazione di massa"

La seconda dose booster, spiega il dirigente, "verrà offerta tramite gli hub attualmente presenti, ogni provincia dovrà metterne a disposizione uno, le case della salute e i medici di medicina generale, soprattutto per chi ha difficoltà a muoversi". La prenotazione avverrà attraverso i soliti canali, ma dopo i primi 10 giorni partirà l'accesso libero negli studi dei medici di base. (fonte Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lotta al covid, il flop in Emilia Romagna del vaccino Novavax

CesenaToday è in caricamento