Cronaca Cesenatico

L'arte come cura dell'anima, dall'artista recentemente scomparsa un quadro in dono al Centro dialisi

L’opera, che ritrae una foglia astratta, è stata posizionata proprio all’ingresso della dialisi nella sala di attesa, con il fine di migliorare l’accoglienza dell’ambiente dove i pazienti in dialisi devono trascorrere diverse ore delle loro giornate

L’Arte come cura dell’anima, è questo lo spirito con cui un’artista,  Annamaria Nanni, recentemente scomparsa, ha voluto lasciare in dono al Centro dialisi di Cesenatico un suo dipinto.

L’opera, che ritrae una foglia astratta, è stata posizionata proprio all’ingresso della dialisi nella sala di attesa, con il fine di migliorare l’accoglienza dell’ambiente dove i pazienti in dialisi devono trascorrere diverse ore delle loro giornate. Ed è proprio questo il significato della donazione, ossia dare una migliore qualità di vita attraverso le terapie necessarie, a cominciare dall’ambiente di cura.

La cerimonia di consegna si è tenuta giovedì mattina, presso la sala d’attesa del Centro, in presenza di Ennio Ferretti, marito dell’artista, del Sindaco Matteo Gozzoli, del Direttore dell’UO Nefrologia e dialisi Forlì-Cesena  Giovanni Mosconi, del responsabile del Centro dialisi di Cesenatico  Antonio Giudicissi con l’equipe  infermieristica e di ElisabettaMontesi, responsabile fundraising e comunicazione sociale.

Il centro dialisi di Cesenatico, gestito dal dottor Giudicissi, è una struttura satellite dell’Uo di Nefrologia di Cesena  ed è dotato di 6 posti letto, che d’estate con la stagione turistica diventano 9, per garantire le cure anche ai pazienti che vengono in vacanza sulla nostra costa, con un programma di dialisi attivo ormai da oltre 20 anni.

La Pittrice, Annamaria Nanni, nata a Cesenatico dove ha vissuto fino alla sua morte, era anche Scultrice e Mosaicista,  è stata Professoressa di storia dell'"arte alla scuola secondaria di Cesenatico Dante arfelli. Ha donato diverse opere sia al Comune di Cesenatico che di Cesena, un’opera molto importante alla basilica della Madonna del Monte e ha esposto diverse opere in gallerie d'arte in tutta Italia.

Ha espresso infinita gratitudine anche a nome dell’Azienda  il Direttore Mosconi, per il dono che la pittrice ha voluto lasciare al reparto, in segno di riconoscenza per il lavoro quotidiano degli operatori che prestano assistenza, ma anche per i pazienti e i loro accompagnatori, perché “questi gesti - ha affermato - aiutano a vivere meglio l’esperienza di cura e danno anche una maggiore speranza a chi è in attesa di un trapianto”.

Si è unito ai ringraziamenti il Sindaco Matteo Gozzoli, perché l’ospedale è di tutta la comunità e questa donazione “esprime anche  il senso di appartenenza ed il legame che questa artista aveva con la sua città,  che non si aspettava di perderla così presto, alla quale in tante occasioni, non ultima quella delle “tende al mare” , ha messo a disposizione la sua straordinaria capacità artistica”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'arte come cura dell'anima, dall'artista recentemente scomparsa un quadro in dono al Centro dialisi
CesenaToday è in caricamento