I fossi straripano, in centinaia preparano sbarramenti con i sacchi di sabbia

In via Canale Bonificazione, verso Sala, la Polizia Municipale è andata porta a porta a consegnare nelle dirette mani dei residenti le allerte di protezione civile

I canali e i fossi si sono ingrossati fino ad arrivare al colmo, in diversi casi l'acqua è debordata nei campi, ma per fortuna – questa la situazione aggiornata a venerdì pomeriggio – l'acqua non ha invaso alcuna abitazione o cantina, né sfondato argini. Insomma, la situazione nel punto idraulico più delicato del territorio, vale a dire Cesenatico e il suo entroterra, è sotto controllo, ma tutto il sistema dello scarico delle acque è messo a dura prova e le precipitazioni purtroppo non cesseranno nei prossimi giorni. Insomma, l'allerta resta altissima. 

"La stuazione è critica nel diverse zone del forese con diversi canali molto alti qualche canale invade le strade - spiega il sindaco Matteo Gozzoli -. Stiamo pompando al massimo dalle porte Vinciane l’acqua che arriva dall’entroterra.  Sarà una lunga notte, stiamo lavorando tutti al massimo. Un pensiero ai cittadini che sono nelle zone critiche, tutte le forze dell’ordine e i volontari sono al lavoro. Sarà una lunga notte, stiamo insieme".

VIDEO - Idrovore d'emergenza si aggiungono a quelle delle Porte Vinciane

Nel corso della giornata di venerdì centinaia di cittadini hanno ritirato i sacchetti di sabbia per proteggersi da eventuali esondazioni dei canali. Il Comune di Cesenatico ha distribuito circa 5.000 sacchi di sabbia nel suo punto di distribuzione di via Magellano 8, presso Cesenatico Servizi, in meno di 24 ore. Venerdì sera è statao aperto un nuovo punto di distribuzione, in via Saffi 92, con l'arrivo di un'insacchettatrice automatica dalla Protezione Civile regionale. Questo dovrebbe velocizzare notevolmente la distribuzione dei sacchi di sabbia ai cittadini. All'opera ci sono già circa 40 volontari della Protezione Civile, ma altri se ne aggiungeranno.

EMERGENZA MALTEMPO
Cesenatico, i fossi traripano, ci si difende coi sacchi di sabbia
Pisciatello sotto stretta osservazione della Protezione Civile
Rischio esondazioni, ma già si teme il gelo. Forte nevicata in Appennino
Gambettola, la situazione del torrente Rigossa
E45 chiusa per l'emergenza buche:  si fanno i rattoppi

Scuole chiuse in due Comuni
La situazione non migliora: nuova allerta arancione

 

Tutto l'entroterra di Cesenatico ha visto piogge battenti. L'Arpae segnala precipitazioni per 89 millimetri nel forese della città (nella stazione di rilevamento di via Mesola), 67 nella vicina Martorano. A farne le spese è la zona di via Montaletto e di Cannucceto. In via Canale Bonificazione, verso Sala, la Polizia Municipale è andata porta a porta a consegnare nelle dirette mani dei residenti le allerte di protezione civile: si tratta di 71 nuclei famigliari per un totale di 168 persone, minacciati dall'esondazione del fosso Venarella.

E' ora fondamentale far defluire le acque in mare nel modo più agevole possibile. “Alle 6 idrovore dell'impianto delle Porte Vinciane (che sono chiuse per impedire l'allagamento del centro storico di Cesenatico dal porto-canale, ndr), se ne sono aggiunte altre tre, e si prevede  l'arrivo di un'idrovora da tremila litri al secondo giunta dal centro regionale di Tresigallo – spiega Gozzoli -. Altre sono nel forese e nel canale Tagliata, per una dozzina di idrovore presenti".

Ai residenti delle zone di via Canale Bonificazione e della zona Cannucceto il consiglio "di adottare tutte le misure necessarie a prevenire danni a persone e cose. Spostare le auto e mettere al riparo tutto ciò che si trova ai piani bassi. Anche i Carabinieri e i Vigili del Fuoco del distaccamento di Cesenatico sono al lavoro per aiutare la popolazione". In serata, visto lo stato del fosso Carlina, Cesenatico Servizi a Polizia Municipale di Cesenatico hanno chiuso al traffico via Montaletto nel tratto via Palazzone e via San Pellegrino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento