Lavorare in sicurezza: a Cesena un convegno sull’autotrasporto. Calano i morti sulle strade

Il convegno è specificamente rivolto agli autotrasportatori, ma è aperto a tutti coloro che viaggiano per lavoro e anche ai cittadini interessati ad approfondire la materia

Cesena ospiterà sabato il convegno dedicato al mondo dell'Autotrasporto “Lavorare in Sicurezza – Prevenzione, Sicurezza, Controllo e Legge 23 Marzo 2016, N.41”,  dalle 10 alle 13 al Centro Congressi di Cesena Fiera nella Sala Malatesta a Pievesestina. Indetto da Cna Fita  è indirizzato a tutti coloro che lavorano con automezzi pesanti sulle strade e sono interessati ad avere maggiori ragguagli sulle nuove norme che regolano la circolazione in particolare sull'”Omicidio Stradale”. L'incontro vanta la collaborazione di Assicoop Romagna Futura, UnipolSai Assicurazioni, Fondazione Unipolis – Progetto Sicurstrada, e il patrocinio del comune di Cesena.

Oltre al sindaco cesenate Paolo Lucchi con Daniele Battistini e Lorenzo Corallini rispettivamente presidente e responsabile di Cna Fita  interverranno, portando la propria competenza in materia di sicurezza stradale, Ugo Terracciano, professore di tecniche investigative  dell' Università di Bologna e presidente della Fondazione Asaps con “I contenuti della nuova legge sull'omicidio stradale” e Franco Medri sostituto commissario di polizia stradale che parlerà di “Autotrasporto: Legislazione e sicurezza stradale”. Al termine sarà possibile porre domande e chiedere chiarimenti.

"Sono momenti decisivi per l'autotrasporto professionale - dice Battistini - l'aggiornamento delle norme presentano nuovi confini da scoprire e aspetti da evitare assolutamente. Non c'è nessuno come gli autotrasportatori che viaggiano per strada che non siano più controllati, tuttavia spesso siamo dipinti in maniera negativa e questo non ce lo meritiamo di certo. Il convegno di sabato mira a rendere a tutti più chiaro quello che la legge chiede da noi anche nell'ambito dell'inasprimento delle pene per gli errori. A Cna Fita aderiscono oltre ottocento imprese professionali di cui trecento solo nel comprensorio cesenate, ecco perchè rappresentiamo una parte importante del traffico pesante".

"La sicurezza stradale - continua Lucchi - passa anche per un maggiore controllo del territorio. Il nostro comune ha oltre mille chilometri di strade di cui cinquecentotantotto comunali, centodiciotto provinciali, sessantadue statali, duecentonovantaquattro vicinali e otto private, è ovvio che non sempre sono perfette a causa dei bilanci sempre più ristretti. Tuttavia il controllo da noi non manca, infatti negli ultimi nove mesi un nucleo di nove agenti di polizia municipale appositamente preparati ha controllato trecentoventinove mezzi pesanti rilevando in strada centoventuno infrazioni e sedici in ufficio, inoltre novantadue autisti sono stati segnalati ad altri enti. E' ovvio che c'è da fare molto di più, certamente però viaggiare sui nostri oltre mille chilometri richiede molta attenzione nel rispetto delle norme".

Per quanto riguarda l’obiettivo di dimezzamento nel decennio 2011-2020 delle vittime della strada, il cammino è ancora lungo. Nel 2016 si sono verificati in Italia 175.791 incidenti stradali con lesioni a persone, con 3.283 vittime (morti entro il 30° giorno) e 249.175 feriti (dati Istat anno 2016, pubblicati il 27 luglio scorso). E, sempre dai dati Istat, si legge che per la prima volta dal 2001, gli incidenti e i feriti hanno fatto registrare un incremento (rispettivamente +0,7% e +0,9%) nel confronto con l'anno precedente. Aumentano soprattutto i feriti gravi, oltre 17mila, +9% sul 2015. Il rapporto tra feriti gravi e decessi è salito a 5,2 nel 2016 da 4,7 dell’anno precedente. Conforta, invece, che il numero delle vittime sia diminuito del 4,2%, rispetto al 2015, con meno 145 morti. L’Emilia Romagna registra un -23,4%, ma 307 decessi sulle strade è un valore ancora troppo alto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impressionante salto di carreggiata per un Tir in autostrada: brividi, feriti e code in A14

  • Tragedia sfiorata in A14, scoppia il pneumatico del Tir: miracolato il camionista

  • Porta un "Oktoberfest" a Cesena, dopo tanta 'cultura' in giro per l'Europa apre la birreria

  • Superenalotto, la fortuna continua a baciare Savignano. Sfiorato il colpo milionario

  • Si cerca un nuovo proprietario per l'hotel, la base d'asta è 1,8 milioni di euro

  • Bloccarono i cancelli dell'azienda: "Per 14 lavoratori licenziamento definitivo, pronta la causa"

Torna su
CesenaToday è in caricamento