"Coltiviamo insieme un altro futuro", un'alternativa solidale per i cittadini

La campagna di crowdfunding promossa dalla cooperativa Equamente

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

La Cooperativa Sociale Equamente, che gestisce due botteghe di commercio equo e solidale a Cesena e a Forlì, ha lanciato la sua campagna di raccolta fondi che durerà fino a mercoledì 16 dicembre. È possibile contribuire accedendo alla piattaforma per il crowdfunding Produzioni dal Basso e cercando la campagna con il titolo “Coltiviamo insieme un altro futuro” (il link è: https://sostieni.link/2673) oppure recandosi direttamente nelle botteghe per lasciare la propria offerta (a Cesena in Via Carbonari 20). Sono state previste delle ricompense per le donazioni, prodotti del commercio equo e solidale a tema per lo più natalizio. La cooperativa ormai da anni opera nel territorio romagnolo ed è partecipe alla vita delle due città attraverso l’organizzazione di eventi locali, in rete con altre realtà del territorio e la presenza dei suoi due punti vendita posizionati proprio nei centri storici di entrambe le città. Durante il lockdown le botteghe hanno scelto di restare aperte per continuare a dare un’alternativa solidale agli acquisti dei cittadini, ma soprattutto per non interrompere il sostegno ai produttori del Sud del mondo. Questa scelta, che ha senza dubbio messo a dura prova Equamente, è stata importante e coraggiosa anche per i clienti delle botteghe. Ma chi ha sempre dovuto lottare per una vita dignitosa non può essere abbandonato proprio adesso, in questo momento storico così delicato per tutti. È alla luce di tutto questo che oggi Equamente chiede aiuto: per poter illuminare ancora i centri delle due città romagnole, per dare sempre un’alternativa equosolidale a portata di mano, ma soprattutto per rimanere ancora vicino a chi lavora per questo negli angoli più difficili della Terra!

Torna su
CesenaToday è in caricamento