menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bando di Piazza della Libertà, fumata nera. Novità per la Galleria Oir

"Provvederemo al più presto - anticipano il sindaco Paolo Lucchi e l'assessore allo Sviluppo Economico Lorenzo Zammarchi - a pubblicare un nuovo bando, questa volta a livello nazionale"

Fumata nera per l’attività di supporto al ripopolamento di Piazza della Libertà. Nessuna offerta è arrivata entro le 13 di venerdì, termine ultimo per la loro presentazione, come fissato dal  bando pubblicato sulla piattaforma Mepa a fine settembre. L’amministrazione comunale lo aveva lanciato con l’intento di individuare un soggetto in grado di attuare una serie di azioni per favorire l’arrivo di nuove imprese nei locali rimasti vuoti nell’area di Piazza della Libertà e Galleria Oir. Nel dettaglio, si chiedeva in prima battuta il censimento degli immobili sfitti della zona e l'incontro con tutti i proprietari; a seguire, la fase ricerca di possibili soggetti interessati ad occupare gli spazi con attività commerciali, coordinandosi con le agenzie immobiliari incaricate direttamente dai proprietari degli immobili vuoti. A disposizione per lo svolgimento di questi interventi un budget di 20 mila euro. Consci di questa possibilità, l’amministrazione aveva preventivamente messo allo studio gli eventuali passaggi successivi ed ora è già pronta per ripartire con una nuova gara.

"Provvederemo al più presto - anticipano il sindaco Paolo Lucchi e l'assessore allo Sviluppo Economico Lorenzo Zammarchi - a pubblicare un nuovo bando, questa volta a livello nazionale, in modo da poterci rivolgere a platea più ampia. In questa prima fase abbiamo privilegiato le realtà presenti nel territorio regionale, accreditate su piattaforma Mepa, avendo consapevolezza che la particolare richiesta poteva non trovare riscontro immediato. Al tempo stesso, però, si sta lavorando su un nuovo fronte, attivabile solo nel caso di chiusura negativa della seconda pubblicazione del bando. E' allo studio, infatti, il coinvolgimento diretto delle agenzie immobiliari del territorio cesenate a cui, assieme ai proprietari degli immobili ed alle associazioni di categoria, l'amministrazione chiederà man forte nella realizzazione della progettualità descritta nella gara".

"Diversi elementi ci indicano che c’è un rinnovato interesse per gli immobili che gravitano nell'area di Piazza della Libertà: le conferme arrivano da agenzie e anche da proprietari che nel giro di poche settimane hanno ricevuto varie richieste di sopralluogo - proseguono Lucchi e Zammarchi -. Dal canto nostro, come già anticipato nei mesi scorsi, stiamo pensando anche ad un sistema di agevolazioni per favorire l’occupazione degli immobili di Piazza della Libertà e Galleria Oir. Ad esempio, per i proprietari che decidono di affittare potrebbero esserci contributi destinati ad abbattere l’Imu e altre spese correlate; al tempo stesso, pensiamo di stanziare incentivi a sostegno degli imprenditori. Stiamo definendo tali strumenti con l'obiettivo di perseguire l'occupazione dell'intera area, forti anche della precedente esperienza di ripopolamento, conclusasi con successo su corte Zavattini”.

In questo contesto si inserisce anche l’intenzione di promuovere la riqualificazione della Galleria Oir. "Siamo pronti - confermano gli amministratori - a prevedere nel bilancio 2018 lo stanziamento per finanziare la progettazione di questo intervento. Al tempo stesso, anche se la Galleria è uno spazio privato, la cui manutenzione è di competenza dei proprietari, siamo orientati a dare un sostegno anche nella fase di esecuzione dei lavori".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Mare e terra in un piatto gustoso: la seppia coi piselli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento