menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cuccioli di contrabbando venduti in un negozio di vestiti: incursione delle Iene a Savignano

La trasmissione di Italia 1 "Le Iene" nella puntata di mercoledì sera ha smascherato un presunto giro di vendite illegali di cuccioli importati dall'estero

La trasmissione di Italia 1 “Le Iene” nella puntata di mercoledì sera ha smascherato un presunto giro di vendite illegali di cuccioli importati dall'estero e piazzati come italiani tramite annunci su internet, senza l'idonea documentazione e senza vaccinazioni, che aveva base in un negozio della zona dell'ipermercato di Savignano Mare. La giornalista Veronica Ruggeri delle “Iene” lo scorso 17 gennaio ha fatto un “blitz”, accompagnata dai carabinieri della compagnia di Cesenatico e dal Gruppo Forestale di Forlì-Cesena dei carabinieri (l'ex Corpo Forestale dello Stato), fingendosi acquirente di due cuccioletti.

I cani venivano venduti all'interno di un negozio di abbigliamento da un giovane, ma soprattutto, secondo la ricostruzione operata dalla “Iene” come se fossero italiani, allevati in proprio dal venditore e con documentazione falsificata, comprese le vaccinazioni. Una veterinaria dell'Ausl Romagna, intervenuta sul posto, ha inoltre constatato che i cuccioli posti in vendita avevano circa due mesi, mentre la legge prevede la possibilità di esportazione solo dopo i 3 mesi e mezzo, in quanto in quella tenera età i cani devono ancora stare con la madre, il cui contatto permette loro di imparare poi “a fare i cani” e quindi per esempio non essere aggressivi. Il servizio delle Iene, invece, ha intervistato acquirenti che si sono visti morire i cuccioli tra le mani, oppure costretti a ingenti spese veterinarie per curare le loro precarie condizioni di salute dovute al precoce allontanamento dalla madre. Il venditore, da parte sua, confermava all'atto di acquisto che gli animali erano vaccinati, sverminati e muniti di pedigree.

Nei giorni successivi i carabinieri hanno proceduto nei confronti del giovane, trentenne originario di Bari e residente a Cesena, con una denuncia per traffico illecito di animali da compagnia, dando quindi riscontro alla ricostruzione delle Iene. E' emerso dai riscontri documentali numerosi precedenti del trentenne, anche specifici per episodi simili. Nelle disponibilità dell'uomo, commesso di un negozio dell'area commerciale di Savignano Mare, anche 30 pedigree slovacchi in bianco. I cuccioli che si vedono nella puntata delle Iene sono stati quindi affidati alle cure del canile. Ulteriori attività di indagine sono tuttora in corso e l'inchiesta su questo giro di cuccioli importati dall'Est Europa potrebbe prendere nuovi sviluppi. Un'inchiesta è tuttora aperta dalla Procura della Repubblica di Forlì.

QUI IL SERVIZIO DELLE "IENE" ANDATO IN ONDA MERCOLEDI 8 MARZO
 

LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI:
CUCCIOLI DI CONTRABBANDO VENDUTI TRA I VESTITI: INCURSIONE DELLE IENE
CAPORALATO, PIU' DI 50 LAVORATORI CON STIPENDI DA FAME: 5 ARRESTI
15ENNE VA A SCUOLA, SPUTI E MINACCE DI MORTE: 4 BULLI NEI GUAI

BUTTA FUORI DI CASA LA MADRE LA SERA DELL'8 MARZO, IN MANETTE
DEDICATO A DJ MAGNUS IL DOLCE RICORDO DI MELODY BOX 
CAVALCAVIA CROLLATO SULL'14, E45 DA CESENA COME ALTERNATIVA
CAMPER PARCHEGGIATO IN STRADA VA A FUOCO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Casa

Come eliminare l'odore del fumo in casa? Ecco tutti i segreti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento