rotate-mobile
Cronaca

'Tre Piazze', ancora sorprese al cantiere: riportata in luce una fossa per la fusione delle campane

Dalla Soprintendenza informano che non si tratta di un rinvenimento comune soprattutto se rapportato a un contesto non religioso

Alla ripresa degli scavi alle spalle di Palazzo del Ridotto, giovedì mattina è stata riportata in luce una fossa per la fusione di campane, già individuata nel corso degli scavi condotti nel 1998 per la realizzazione del parcheggio interrato in Piazza Fabbri (gli stessi che portarono al rinvenimento del grande mosaico attualmente collocato nel salone d’onore di Palazzo Albornoz sede del Municipio). Non trovandosi in ottime condizioni conservative, gli archeologi sotto la direzione della Soprintendenza opereranno per metterla in sicurezza e garantirne la salvaguardia. Sempre dalla Soprintendenza informano che non si tratta di un rinvenimento comune soprattutto se rapportato a un contesto non religioso. In passato, ovvero nel 1998, la fossa venne rapportata proprio all’antica Sinagoga. Sarà questa l’occasione per approfondirne lo studio e la datazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Tre Piazze', ancora sorprese al cantiere: riportata in luce una fossa per la fusione delle campane

CesenaToday è in caricamento