rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Basket

Per il Cesena basket una vittoria contro l'Audace Bombers Bologna

Settimana complicata per Cesena Basket 2055 dopo la beffa di Ozzano e le due assenze importanti concomitanti (Montalti e Brey) che la società cesenate aggiusta parzialmente riabilitando i “cattivi” Rossi e Zoboli, colpiti, dopo Ozzano, dalle sanzioni del giudice sportivo

Settimana complicata per Cesena Basket 2055 dopo la beffa di Ozzano e le due assenze importanti concomitanti (Montalti e Brey) che la società cesenate aggiusta parzialmente riabilitando i “cattivi” Rossi e Zoboli, colpiti, dopo Ozzano, dalle sanzioni del giudice sportivo. Partita da vincere a tutti i costi che si mette subito in discesa grazie ad un avvio folgorante del ventenne Oscar Pezzi (due triple in sequenza) che mette subito in difficoltà i bolognesi di coach Grassili, che nonostante qualche debole segnale di reazione, precipitano a -10 già sul finire del primo quarto. Manca l’atletismo strabordante di Brey ma ci sono Sanzani (2001) e il diciassettenne Sangiorgi (11 rimbalzi finali) a non farlo rimpiangere, calamitando ogni pallone vagante sotto le plance. L’Audace ha comunque il merito di non mollare e si riporta in scia dei padroni di casa, ma le bordate di Filippo Rossi e l’ennesima tripla di Pezzi riallargano la forbice fino al +16 che Skocaj riduce con il canestro del 42 a 28 proprio sulla sirena del quarto.

Terza frazione che vede Cesena scappare via subito, spinta dal solito Pezzi (quarta tripla di giornata) e da uno scatenato Rossi che oltre ai siluri pesanti confeziona assit a ripetizione per i compagni e manda Sanzani a siglare il + 18 (51 a 33) dopo meno di 4 minuti nel quarto. Ancora una volta l’Audace reagisce con ammirevole cocciutaggine e ricuce punto su punto lo svantaggio, tornando in vista della targa dei padroni di casa capaci, come abitudine, di fare e disfare, alternando giocate spettacolari a nefandezze non solo ingenue, ma soprattutto deleterie. Con un parziale di 16 a 6 i bolognesi arrivano a - 8, ma Cesena si rimette in moto: il solito Filippo Rossi infila un libero, una tripla a cui si accoda Nik Zoboli, poi altra tripla di Rossi per il nuovo + 15 che sigla il 64 a 49 con cui si va all’ultimo mini riposo. Intanto ad arricchire l’attacco di casa sono arrivati anche i punti di Santoro e quelli di Ravaioli (l’artista del tiro cadendo indietro dal post basso) per aprire un’ultima frazione che, senza toppi sussulti, vede Cesena più volte in vista dei 20 punti di vantaggio che però non scoraggiano mai i bolognesi, sempre ammirevoli e determinati, ma troppo leggeri e imprecisi per poter impensierire i padroni di casa, ma anche, a più riprese, poco soddisfatti (non sempre a torto) della direzione di gara. Nei secondi finali coach Solfrizzi regala poco meno di un minuto di gloria al 2003 Picchetti che viene imbeccato magistralmente sotto canestro da Pezzi (Oscar di nome e di fatto) per il più facile dei canestri che diventano i primi 2 punti della sua carriera senior.


Cesena Basket 2055  - Audace Bombers Bologna  82 - 64 (20 - 12, 42 - 28, 64 - 49)


Cesena Basket 2005: Ricci, Rossi 20, Santoro 17, Zoboli 9, Domeniconi, Ravaioli 7, Pezzi 12, Sanzani 8, Picchetti 2, Sangiorgi 7. All. Solfrizzi.
Audace Bombers Bologna: Canovi 10, Lamborghini Luca 5, Branchini 4, Cornale, Avellini 4, Mengoli 1, Carasso 2, Lamborghini 3, Albertazzi 16, Grilli, Skocaj 12, Cuozzo 7. All. Grassilli.
Arbitri: Venezia di Cento e Laddomada di Ferrara
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per il Cesena basket una vittoria contro l'Audace Bombers Bologna

CesenaToday è in caricamento