Precari dell'Ausl, l'intervento di "Cesenati per Cesena"

"Già nel 2014 in un incontro fra il rappresentante del gruppo "Ausiliari Precari Bufalini" con il Sindaco Paolo Lucchi e l'Assessore  ai servizi per la persona Simona Benedetti, era emersa una situazione spinosa sul problema dell'esternalizzazione dei servizi "

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Già nel 2014 in un incontro fra il rappresentante del gruppo "Ausiliari Precari Bufalini" con il Sindaco Paolo Lucchi e l'Assessore  ai servizi per la persona Simona Benedetti, era emersa una situazione spinosa sul problema dell'esternalizzazione dei servizi che comportava di fatto l'annullamento di ogni possibilità di reinserimento attraverso una riqualifica, nel mercato del lavoro (se con la crisi e la disoccupazione attuale si può parlare di mercato). Il risultato principale di quell'incontro fu l'impegno da parte del Sindaco di sondare se ci fossero strade percorribili per risolvere il problema.

Altro passaggio importante fu chiedere all'Assessore Dionigi chiarimenti in merito ai fondi per riqualificare i "precari" in "operatori di ruolo", richiesta indirizzata a tutte le categorie e mediante l'utilizzo del fondo di cui l'Assessore aveva annunciato disponibilità durante l'espoiozione e la discussione di Carta Bianca del Giugno 2014 (come da registrazione reperibile su you tube). La risposta a questa richiesta è stata che "era stato deciso di dirottare tali fondi nel fondo destinato alle piccole medie imprese", probabilmente al momento argomento spinoso e di maggiore impatto su stampa e tv locali !

Alla richiesta di chiarimenti, di maggiori informazioni e di venire in possesso di tale atto ci è stato risposto "che non comprendeva la richiesta".  Ad oggi nessuno sviluppo in merito. L'aziendale ha già deciso di esternalizzare tutti i servizi coperti dagli "Ausiliari precari" ? E i sindacati non hanno nulla da dire ? C'è una crisi economica con protaginisti di serie A e protagonisti di serie B ? Oggi si cerca di stemperare la situazione con la possibilità di un rinnovo più lungo rispetto a gli standard Aziendali, certo, per chi alla fine del mese altrimenti non saprebbe più cosa dare da mangiare ai figli è "meglio di niente" ma in realtá è come un cappio al collo. Ma alle promesse ormai non crede più nessuno, i precari ausiliari dell'Ospedale Bufalini chiedono a questo punto un incontro pubblico con il direttore "Ausl unica Romagna" Marcello Tonini,  con il Presidente territoriale Paolo Lucchi, con i dirigenti di "Ausl unica di Romagna" comparto Cesena, per trovare insieme una soluzione a tale problema. Cesenati per Cesena condivide tale richiesta dei precari, chiedendo a tutte le parte interessare di partecipare in maniera costruttiva. Chi non ha a cuore una parte importante del mondo del lavoro come i precari, può starsene anche a casa ! Cesena e la Romagna meritano una politica seria e una eccellenza sanitaria ancora molto lontana da quella Ausl unica che stenta ancora a decollare !

Cesenati per Cesena

Torna su
CesenaToday è in caricamento