Possibile: "Abbiamo fatto un primo passo"

Mai un passo indietro e ieri abbiamo incominciato a camminare. Lo abbiamo fatto insieme agli amici di Sinistra Italiana e al Gruppo Consiliare di MDP-ART.1

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Mai un passo indietro e ieri abbiamo incominciato a camminare. Lo abbiamo fatto insieme agli amici di Sinistra Italiana e al Gruppo Consiliare di MDP-ART.1 con un primo incontro, interlocutorio ma molto interessante, con il Vicesindaco e Assessore al Bilancio Carlo Battistini proprio sul Bilancio Comunale 2018. 
Lo abbiamo fatto coerentemente e convintamente per provare a mettere in campo una serie di proposte che vadano nella direzione di una maggiore progressività fiscale, di una maggior tutela delle fasce più deboli e delle politiche sociali, di maggior attenzione alla cultura e al territorio, del sostegno al lavoro e alla lotta al lavoro nero e al Caporalato.
Abbiamo letto con stupore l'intervento di chi in MDP-ART.1 non ha ancora (volente o nolente) condiviso questo percorso. Lo avevamo detto e siamo stati facili profeti, "il prima passo é sempre il più difficile".
Un comunicato di cui ci chiediamo il senso e l'utilità. Un comunicato in cui si è cercato di svilire l'iniziativa e chi quell'iniziativa l'ha portata avanti e questa (per noi) è una strategia davvero incomprensibile. 
Oltretutto chi ha scritto quel comunicato era evidentemente poco informato. Sono sfuggite parecchie cose, come la composizioni delle delegazioni presenti in conferenza stampa, i contatti e i confronti che hanno preparato quella conferenza stampa
(a cui però non sono stati invitati tutti i media, ndr)
Come sono sfuggiti gli incontri e i confronti che negli ultimi mesi hanno visto partecipare Possibile, Sinistra Italiana, Rifondazione Comunista e Partito Comunista Italiano (formazioni storiche e più nuove del panorama della Sinistra cesenate) che hanno portato alla stesura e condivisione di comunicati importanti come su Primo Maggio e 25 aprile, non ultimo l'intervento a sostegno dei lavoratori della Trevi Italia. 
Sono sfuggite davvero tante cose, perché evidentemente chi c'è c'è, ma chi non c'è non c'é!
E deve essere sfuggita la manifestazione unitaria della Sinistra ieri in piazza del Pantheon a Roma contro la fiducia al "Rosatellum bis" e a riguardo appoggiamo e proveremo ad essere presenti all'iniziativa organizzata per questa sera alle 18 in Piazza Ordelaffi, davanti alla Prefettura di Forlì.
E deve essere sfuggito che sono davvero tante le cose che ci uniscono e che si possono fare. 
Convinti che i personalismi e i vecchi rancori abbiano ormai fatto il loro tempo e non ci sia più tempo da perdere. 
Per questo noi non facciamo un passo indietro, anzi, continueremo su questa strada, convinti che Cesena e i cesenati meritano di più e perché si può fare!

 

Torna su
CesenaToday è in caricamento