Otto marzo, Lina Amormino: "Cosa è migliorato negli ultimi anni?"

Ed ecco di nuovo all’8 marzo, un altro 8 marzo, festa della donna. Ma cosa è cambiato per le donne negli ultimi anni, cosa è migliorato ?

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Ed ecco di nuovo all’8 marzo,  un altro 8 marzo, festa della donna. Ma cosa è cambiato  per le donne negli ultimi anni, cosa è migliorato ?  Mi occupo di politica e di donne da …. anni ed  ho  visto  celebrare  altrettante feste della donna,  romantiche con fiori e cioccolatini, manifestazioni pubbliche e parate,  ironiche   con spettacoli  di striptease maschili,   cene , balli , tante facce della stessa medaglia.  Il bisogno delle donne  di ricordare al mondo che  esistono,  di  appropriarsi  di tempi e spazi  in un  mondo che le  valuta ma non le  valorizza .
 
Quest’anno la ricorrenza ricade in un periodo di grave crisi sociale, economica  e  politica che  grava sulla  società in generale , sulla famiglia   e sulle donne in particolare  perche le donne  sono  la struttura portante della famiglia.  La cura della casa,   dei figli e degli anziani  sono da sempre affidate alle donne, molte famiglie sono composte solo da donne  con figli, moltissime famiglie fanno affidamento sul reddito prodotto dalle donne fuori dalle mura domestiche, nonostante la difficoltà  di conciliare casa, figli,  anziani  e lavoro ,  nonostante le difficoltà dell'accesso al lavoro , nonostante il  crollo del potere dell'acquisto.

Questo 8 marzo  come  Assessore  alle pari opportunità  e come donna l’ho pensato “ diverso” , niente  di tradizionale come manifestazioni pubbliche , discorsi  per pochi addetti ecc.   All’interno del tessuto sociale della città ,  nella  sua  parte femminile e palpitante   ho dato spazio alle idee ed ai bisogni  delle donne . E’ stata accolta con molto  favore l’iniziativa di  urban  knitting  “ un ponte di lana”  che  vede tante donne  riunite  nella realizzazione di  un progetto  che le ha tenute per mesi  unite nella lavorazione  a maglia.   Al Centro Donna  Cesenatico, inaugurato lo scorso anno,  sono stati realizzati  e sono attivi corsi gratuiti  di arti e mestieri , incontri formativi  culturali dove decine di donne si  sono ritrovate,  confrontate , sono nate amicizie , si sono instaurati  rapporti e collaborazioni .  E’ stato avviato un percorso di protezione delle donne in pericolo o in  difficoltà attraverso  la individuazione di una casa rifugio , sono attive   consulenze specialistiche:  una psicologa ed un avvocato   gratuitamente a disposizione delle donne .  Infine, ma  non ultima ,  l’istituzione del  “ codice  rosa ”  , un percorso protetto all’interno delle strutture  di pronto soccorso  e negli ospedali  perché una donna maltrattata e malmenata non debba essere costretta a mentire   di fronte a tutte le persone in coda   all’accettazione e spesso di fronte al suo carnefice .  In banca , alla posta , negli uffici pubblici c’è una distanza di cortesia  da non superare  affinché  l’utente possa parlare con l’addetto  nel rispetto della propria privacy , al pronto soccorso no . Ritengo assolutamente necessario che  venga istituito il codice rosa a protezione delle donne che  accedono alle cure mediche  così che ogni volta che si ravvisi  un maltrattamento  si attivi  lo  specifico percorso protetto in collaborazione con le forze dell’ordine   che  a fianco dei sanitari interverranno  a tutela  della donna . Una battaglia partita da Cesenatico che si e’ allargata in tutta la Regione per questo dico grazie ai Comuni che hanno aderito alla mia richiesta  per l’adesione del codice rosa tramite delibera di giunta .L’ obbiettivo e’ spingere la Regione ad adottare il “ codice rosa” si raccolgono firme in luoghi pubblici 8-9 marzo .

L’  8 marzo e’ una giornata dove dobbiamo ricordarci  l’eridita’ grandissima che ci hanno lasciato le donne morte per difendere i loro diritti e quelle delle generazioni future.#e’oradiagire.

LINA AMORMINO

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento