Commissione elettorale, Pagni (Idv): "Condivisione su proposta sindaco"

"Considero le elezioni il momento più alto dell'espressione di una democrazia compiuta e come tale reputo fondamentale un'analisi seria e funzionale, partendo dalle proposte e dal coinvolgimento di tutti"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

"Considero le elezioni il momento più alto dell'espressione di una democrazia compiuta e come tale reputo fondamentale un'analisi seria e funzionale, partendo dalle proposte e dal coinvolgimento di tutti. La cittadinanza cesenate, in occasione delle recenti elezioni politiche del 24 e 25 febbraio, ha aperto ambiti di riflessione e espresso richieste nella direzione di una maggiore trasparenza nella scelta degli scutatori ai seggi non sottovalutando il contributo dei giovani.

Il sindaco di Cesena ha prontamente accolto le tante espressioni propositive e partecipative della cittadinanza, proponendo alla Commissione elettorale nuove procedure nella selezione degli scrutatori ai seggi. Come scegliere le persone più adatte a ricoprire questo delicato compito? Ritengo che due debbano essere i requisiti in possesso degli scrutatori: una sufficiente capacità operativa e l'onestà intellettuale affinchè operino a garanzia della correttezza del compito nell'interesse e nel rispetto della volontà popolare.

Sbilanciare e finalizzare la scelta su un solo criterio sia esso dell' alternanza o della nomina diretta o dell'età o dello stato di bisogno, rischierebbe, a mio avviso, di svilire la figura dello scrutatore producendo anche fatali squilibri: mancanza di trasparenza, rappresentanza omogenea, perdita di utili competenze acquisite o trasformarzione di questo ruolo da impegno civico a puro indennizzo.

L'Italia dei Valori prende atto e condivide la proposta espressa dal Sindaco alla Commissione elettorale, dove si introducono pertinenti criteri e richiesta di requisiti in grado di garantire limpidezza e serietà del compito nonchè del ruolo da ricoprire : reintroduzione del sorteggio e massima trasparenza, presenza significativa dei giovani introducendo un vincolo del 35%, richiesta di espressione responsabile nella permanenza all'Albo Elettorale, facilitazione delle domande e eliminazioni di rapporti di parentela tra gli scrutatori stessi e con i candidati in lista, e per ultimo, ma non certo per importanza, obbligo di formazione.

Mi preme inoltre riconoscere ed apprezzare a quanto sopra espresso, il tradizionale impegno e serietà che la città di Cesena ha sempre mostrato in occasione delle varie tornate elettorali, dimostrando alta cultura e maturo senso civico e democratico sia nell'espressione della propria sovranità che nei lavori di spoglio e scrutinio operati nei seggi".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento