rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
WeekEnd

Weekend tra musica arte e teatro: Gloria Turrini e Mecco Guidi, Roberto Mercadini, acrobazie aeree con Martina Nova

Un fine settimana di concerti, con l'apertura delle serate jazz in centro a Cesena, ma anche di spettacoli teatrali, tra Mercadini che racconta la pittura del Rinascimento e il circo teatro al Petrella di Longiano

Pronti a godere di un altro fine settimana tra arte, spettacolo, musica, turismo, cultura, escursioni. Si parte dalla memoria tra passato e presente, passando dal Rinascimento, fino allo spettacolo aereo. Tanto jazz a Cesena tra il centro e la Rocca, senza dimenticare nuovi cantautori e donne in musica. Si va poi in bici per aderire a "M'illumino di meno", ma anche alla scoperta del territorio. Continua l'omaggio a Pier Paolo Pasolini e l'appuntamento con le mostre.

Sui palchi dei teatri

Venerdì va in scena l’ultimo appuntamento de “In viaggio: la memoria tra passato e presente”,  la rassegna di Palazzo Dolcini, Teatro comunale di Mercato Saraceno, con il monologo  “Il circo capovolto” del Teatro delle Temperie, interpretato da Andrea Lupo. Uno spettacolo a tratti cinematografico ed evocativo, liberamente tratto dal romanzo di Milena Magnani e vincitore di numerosi premi dal Roma Fringe Festival. Proseguono a Villa Torlonia gli appuntamenti dedicati ad arte e poesia della piccola rassegna “Una gioia leggiera”. Il Rinascimento sarà protagonista dell’appuntamento di venerdì, in cui Roberto Mercadini con “L’arte di essere nuovi”, porterà a teatro una lezione spettacolo dedicata alla pittura del rinascimento che anticipa l’imminente uscita del suo nuovo libro dedicato proprio all’arte. Al Teatro Petrella di Longiano torna la poesia del circo teatro, con "Il viaggio di una Crinolina" di Martina Nova, in programma sabato: si compirà un viaggio tra normalità e follia. Quando la solitudine di una stanza porta a situazioni inaspettate e ancora di più quando il circo, la danza ed il teatro d’oggetti si impadroniscono del corpo e della mente. Domenica si torna a Villa Torlonia Teatro per la rassegna Digitali purpurei (Gli youtuber vanno in scena). Protagonista di questo nuovo appuntamento, nell'incontro con Roberto Mercadini, è Ruggero Rollini parlerà di "Quello che le molecole non dicono"

In musica

Si accendono venerdì i riflettori delle jazz nights, serate di musica dal vivo che animeranno Piazza della Libertà a Cesena con un duo consolidato che presenta il suo ultimo lavoro discografico: G and The Doctor. Gloria Turrini e Mecco Guidi condurranno alle “origini” della musica nera, con il blues rurale, il jazz di New Orleans e il Rock n’Roll. Sempre venerdì Pit Coccato  presenta “What i need ", il suo primo album da solista, a Le cantine di Villa Nellcote di Cesena: musicista ventenne di Novara, la sua  musica risente del lungo periodo in cui ha vissuto in Irlanda, dove si è avvicinato sempre di più a questo mondo suonando in piccoli club. Sabato narrazione e musica dal vivo per andare alla scoperta della storia dei grandi compositori jazz: alla Rocca Malatestiana va in scena uno spettacolo a cura dell’attore teatrale Alessandro Pieri, che racconterà storie di jazz e di jazzisti, rielaborazioni da biografie di Charlie Parker, Chet Baker, John Coltrane, accompagnato dal chitarrista Luca di Luzio. Domenica al Teatro comunale di Cesenatico si può assistere a “Dea del cielo o figlia di Eva?”, un racconto tra musica e parole sulla figura della donna fra Medioevo e Rinascimento. A narrarlo il coro polifonico Ad Novas diretto da Monica Poletti, il gruppo musicale La Ghironda e la giornalista Alma Perego.

All'aria aperta

Il comune di Gatteo torna ad aderire all’iniziativa prevista per venerdì, promossa dalla trasmissione Caterpillar di Radio Rai 2, “M’illumino di meno”: la biblioteca comunale Ceccarelli, già autrice in passato di originali iniziative a tema, si inventa quest’anno “A pedali” e invita i suoi lettori a raggiungerla in bicicletta, offrendo un percorso dedicato anche ai bambini. I dipinti delle chiese di Cesena si raccontano: anche a marzo tornano le visite guidate organizzate dall’Ufficio Turistico IAT Cesena. Sabato si comincia con il tour Nobili natali: S. Cristina e S. Agostino per scoprire l’originale legame tra due chiese di eccezionale valore artistico progettate da Valadier e Vanvitelli.  Domenica visita guidata alla Rocca malatestiana di Cesena, accompagnata dal pranzo alla Casa del custode. Continua il clima di festa nelle domeniche di marzo dedicate agli aneddoti della Cesena malatestiana e alla storia della sua fortezza difensiva: in programma una speciale visita di primavera, un tour tra camminamenti interni, mastio, torre femmina e spalti panoramici per ammirare il suggestivo panorama sulla città.

Cinema con l'omaggio a Pasolini

Cent’anni fa nasceva Pier Paolo Pasolini. Il Comune di Cesenatico gli rende omaggio con la serata "Pasolini nell'Italia che si trasforma", in programma venerdì al Teatro Comunale. La conferenza sarà tenuta da Marco Antonio Bazzocchi, docente dell'Alma Mater Studiorum di Bologna e tra le voci più autorevoli del panorama nazionale ed internazionali riguardo alla vita e alle opere di Pasolini. Per omaggiare il genio dello scrittore, poeta, intellettuale e regista, nato a Bologna il 5 marzo 1922, il Cinema Eliseo Multisala di Cesena propone una serie di inizative: nel foyer del cinema sarà allestita una piccola mostra fotografica a cura di Antonio Maraldi del Centro Cinema – Città di Cesena dal titolo “Pasolini sul set” e composta da quindici foto tratte dal set dei film “Accattone”, “Mamma Roma” e “Uccellacci e uccellini”. E' in corso anche la programmazione del Cinema Teatro Moderno per il mese di marzo, che sarà l'ultimo mese di proiezioni di questa stagione. La rassegna di cineforum prosegue sabato con “Il potere del cane” (Usa, 2021), un film drammaticoper la regia di Jane Campion, che sarà introdotto ancora da don Filippo Cappelli. La programmazione “ordinaria” prevede domenica "Assassinio sul Nilo", opera drammatica di Kenneth Branagh.

Cosa fare nel weekend a Forlì

Cosa fare nel weekend a Ravenna

Cosa fare nel weekend a Rimini

In mostra

Quarto evento espositivo della Fondazione Tito Balestra: è la volta dell’artista ravennate, di formazione mosaicista, Giuliano Babini. Novità di questa mostra, "My scraps my memories", è l’esposizione in tre sedi diverse messe in rete, attraverso il concetto di tour di Longiano che collega i luoghi della cultura, della bellezza e del buon vivere: Villa Margherita che ospiterà 10 opere, Teatro Petrella con tre opere posizionate nel foyer che accolgono ogni volta gli spettatori, e due opere alla Fondazione Balestra all’interno del Castello Malatestiano di Longiano.  Anche la collettiva "Solidiliquidi"  è aperta al pubblico alla Galleria Comunale Leonardo da Vinci di Cesenatico. Questo progetto di mostra vede coinvolti quattro artisti dalle personalità e dai linguaggi differenti: Paola Babini, Rosetta Berardi, Francesco Bocchini e Federica Giulianini, messi a confronto e in dialogo generazionale per tecniche e scelte poetiche. Alla Galleria Pescheria di Cesena è invece visitabile la la mostra “Le Credenze delle Ovarole” con le opere di Tonina Cianca. L’esposizione, allestita nella ricorrenza del decennale della scomparsa della pittrice, consentirà al pubblico di ritrovare i celebri personaggi femminili scaturiti dalla fantasia dell’artista cesenaticense e generati da sue precise esperienze di vita. La Galleria del Ridotto di Cesena ospita fino a domenica la mostra “Dream” di Matteo Maria Salvo. Il titolo ben rappresenta la volontà di riferirsi a un mondo magico che trascende la realtà. La pittura colorata, espressiva - a tratti decorativa – di Matteo Maria Salvo si appropria di un gesto che deriva dalla vitalità dell’illustrazione per approdare a un esito dichiaratamente pittorico che fa del colore il suo cardine fondamentale. Scatti di Auschwitz per ricordare: savignano omaggia la Giornata della Memoria con il linguaggio più congeniale, la fotografia. Sono visibili a Palazzo Vendemini una serie di scatti di autore anonimo, realizzati all’incirca negli anni settanta, fotografie in bianco e nero di dimensione 40x30, un breve ma significativo reportage raccolto all’interno del campo di sterminio tristemente famoso. In occasione della Giornata internazionale dei diritti delle donne, la chiesa del Suffragio di Savignano al Rubicone accoglierà una personale di Tonina Asci dal titolo "Dux femina facti". La mostra si compone di 40 pezzi tra quadri e sculture accompagnati dalla diffusione sonora di canti gregoriani e sarà visibile fino al 13 marzo.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Weekend tra musica arte e teatro: Gloria Turrini e Mecco Guidi, Roberto Mercadini, acrobazie aeree con Martina Nova

CesenaToday è in caricamento