menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terme Sant'Agnese, il presidente spiega le sue dimissioni: "Bilancio in crescita"

Così il presidente dimissionario di Terme Sant'Agnese, Elias Ceccarelli, in una lettera nella quale specifica che aveva già annunciato lo scorso dicembre le sue intenzioni alla società

Sono stati quattro anni "ricchi di soddisfazioni". Così il presidente dimissionario di Terme Sant'Agnese, Elias Ceccarelli, in una lettera nella quale specifica che aveva già annunciato lo scorso dicembre le sue intenzioni alla società, precisando inoltre che avrebbe continuato a svolgere il proprio ruolo "con lo stesso impegno e dedizione" fino all’assemblea di approvazione del Bilancio 2017 che avverrà a fine maggio.

"La mia decisione è legata in primis alla volontà di tornare a dedicarmi maggiormente al mio settore e all’attività di ricerca, cercando di spendervi al meglio anche questa esperienza fatta in campo più prettamente turistico - chiarisce Ceccarelli -; in secondo luogo al fatto che presiedere una società così importante e complessa richiede tempo e dedizione che per gli impegni sopraggiunti non avrei mai voluto far mancare. Personalmente sono abituato a lavorare secondo scadenze e soprattutto obiettivi, credo che alla conclusione di queste 4 annualità, la maggior parte di quelli prefissati siano stati raggiunti dal consiglio che ho presieduto, a partire dal ritorno all’utile bilancio e soprattutto, in ottica di medio periodo, ricollocando le Terme Santa Agnese sul mercato e restituendogli il ruolo chiave che da sempre gli spetta nello sviluppo turistico del territorio".

"Certo di lasciare una situazione “migliore” di quella trovata, ricordo che la mia nomina e quella del rinnovato consiglio è avvenuta il 27 luglio 2014, dopo un 2013 in cui la società aveva chiuso un bilancio in forte perdita e con una stagione che si avviava a chiudersi sugli stessi numeri dell’anno precedente - chiosa il presidente dimissionario -. Ridotta la perdita nel 2014, nel 2015 primo anno di gestione per intero del nostro consiglio la società è subito tornata in utile, replicando l’utile nel bilancio 2016 e arrivando in questo 2017 a chiudere un bilancio, che esporremo all’assemblea dei soci, in significativa crescita".

"In questi anni ho avuto il piacere di seguire direttamente la promozione e il marketing della società, puntando fortemente sulla riscoperta delle origini “romane” delle Terme Santa Agnese, sul carattere “pubblico” delle loro acque, sull’esaltazione delle unicità ed eccellenze che da sempre le contraddistinguono. Avviando parallelamente un maggiore dialogo con il territorio e i suoi principali attori anche grazie alla Società Tre Terme, sinergia imprescindibile per il futuro e comune sviluppo turistico - conclude -. Mi preme concludere ringraziando tutti coloro che, in diversa misura, anche in maniera disinteressata hanno contribuito ad arricchire questa mia esperienza e soprattutto, hanno contribuito alla crescita delle "nostre" Terme Santa Agnese, da sempre uniche e inimitabili".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Mare e terra in un piatto gustoso: la seppia coi piselli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento