rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Economia

Tassa di soggiorno, Progetto Liberale: "Bisogna azzerarla subito"

"Siamo stati i primi a Cesena, e forse gli unici, ad opporci pubblicamente e da subito all’introduzione della Tassa di Soggiorno, considerandola ingiustificata per la nostra città e potenzialmente molto dannosa per il nostro tessuto ricettivo e alberghiero"

"Siamo stati i primi a Cesena, e forse gli unici, ad opporci pubblicamente e da subito all’introduzione della Tassa di Soggiorno, considerandola ingiustificata per la nostra città e potenzialmente molto dannosa per il nostro tessuto ricettivo e alberghiero. I dati sulle presenze turistiche ci hanno dato ragione in pieno con un sensibile calo registrato presso le strutture cesenati dopo l’introduzione della tassa, tanto da spingere l’amministrazione comunale a pensare di “rivederla” nel prossimo futuro, anche se un po’ tardi per questa stagione estiva".

Stefano Angeli e Ugo Vandelli, esponenti di Progetto Liberale a Cesena, tornano sulla questione della tassa di soggiorno che ha visto un batti e ribatti polemico nei giorni scorsi tra Comune e Confcommercio.

"Abbiamo sempre detto che la tassa di soggiorno è una tassa pensata per piccoli comuni che vedono aumentare la propria popolazione residente di molte volte nei periodi festivi e necessitano di risorse extra per far fronte ai maggiori servizi necessari, una condizione che non si applica a Cesena, che anzi nel periodo estivo vede un calo sensibile delle presenze in città".

"Abbiamo anche osservato - concludono Angeli e Vandelli - come il turismo romagnolo in genere abbia tra i suoi punti di forza anche la competitività sui prezzi per fronteggiare la concorrenza spietata di nuove mete turistiche a noi vicine, come Croazia, Spagna e Grecia. I proventi della tassa inoltre non vanno destinati, come magari dovrebbero, per migliorare l’offerta turistica in città, ma si disperdono nel calderone del bilancio comunale. Per questi principali motivi riteniamo la tassa di soggiorno illogica e nociva per l’economia cittadina, solo un ennesimo espediente per fare cassa a favore della spesa corrente improduttiva, e non ci pare sufficiente rivederla in alcun modo, a nostro avviso va semplicemente abolita e al più presto possibile"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassa di soggiorno, Progetto Liberale: "Bisogna azzerarla subito"

CesenaToday è in caricamento