menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Macellai cesenati, Valzania nuovo presidente. Cresce la fetta della gastronomia

Roberto Valzania, titolare di una macelleria a Gambettola, è stato eletto nuovo presidente nell'ambito del rinnovo delle cariche sociali Confcommercio per il mandato 2015-2020

Cambio al vertice di Federcarni cesenate, lo storico sindacato Confcommercio di macellai gastronomi, tra quelli di più lungo corso radicati nel territorio cesenate. Roberto Valzania, titolare di una macelleria a Gambettola, è stato eletto nuovo presidente nell'ambito del rinnovo delle cariche sociali Confcommercio per il mandato 2015-2020. Prende il posto di Edgardo Ricci, guida per tanti anni presidente di Federcarni e membro di giunta uscente Confcommercio, un esempio di zelo associativo e serietà professionale, tanto che durante la serata del rinnovo è stato salutato da un lungo e riconoscente applauso da parte dei soci di Federcarni che lo hanno ringraziato per il suo prezioso operato a favore della associazione.

Valzania, salvo una parentesi di due anni in cui è stato occupato alla Cooperativa Cem di cui è tuttora consigliere, lavora da sempre nel negozio dei genitori in cui si è inserito contribuendo a qualificarlo e innovarlo, con lungimiranza e dinamismo. "Oltre ad ad essere macelleria nel pieno rispetto della tradizione, sotto la mia gestione - dice Valzania - il negozio si è progressivamente trasformato in un'enogastronomia, con ampio spazio dedicato alla salumeria, ai formaggi e alla pasta fresca fatta a mano”.

Un'evoluzione che rispecchia fedelmente l'identikit delle macellerie cesenati le quali nel corso degli anni, per venire incontro alle esigenze della clientela e alle nuove abitudini alime, si sono specializzate come gastronomie, settore che ha aumentato sempre più il fatturato.  "La buona carne, genuina e controllata _ dicono i macellai di Fdercarni - è in ogni caso l'elemento caratterizzante, il quid di ogni buon macellaio, primo consulente dei propri clienti di cui mantiene con cura quotidiana il rapporto fiduciario". 

Con la crisi le vendite di carne hanno registrato una flessione, comunque contenuta, a cui i macellai gastronomi reagiscono qualificando ulteriormente la propria attività. "Tra i punti qualificanti del nuovo mandato - rimarca Valzania - spiccano le iniziative di aggiornamento e di formazione professionale con la visita a imprese eccellenti sul territorio nazionale, collaudata prassi di Federcarni, la promozione di iniziative per valorizzare il ruolo dei macellai gastronomi pilastri della coesione sociale e anche a fini di beneficenza, come è avvenuto di recente con successo a Montiano, la promozione di campagne formative sulla genuinità dei prodotti in vendita. il rafforzamento della presenza nei quartieri e nei piccoli comuni del comprensorio, dove il macellaio gastronomo è un punto essenziale della coesione sociale di un territorio".

"Sono stati anni di intensa attività associativa - rimarca il presidente uscente Ricci - e sono lieto di passare a Valzania un testimone importante. La forza di Federcarni è il gioco di squadra, l'affiatamento della categoria che ha capito come non si cresce da soli, ma la strada maestra è quella di lavorare insieme mettendo sempre al centro il cliente".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Casa

Come eliminare l'odore del fumo in casa? Ecco tutti i segreti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento