rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Economia

Gozi (Confesercenti): "Ok la mobilità 'morbida', ma servono spazi di sosta privilegiata per le auto elettriche"

"Comprendiamo che l’ambiente debba essere maggiormente tutelato e tutte le iniziative ci vedono favorevoli, ma siamo però coscienti che le modifiche alla viabilità e all’accesso al centro possano comportare dei disagi alle attività"

"Il piano urbano per la mobilità sostenibile è stato presentato dall’assessore Francesca Lucchi e verrà adottato a fine settembre. L’assessore ha sottolineato come “non ci sono spazi nuovi da utilizzare. Ma su quelli già usati come strade, gli accessi saranno gestiti in maniera diversa da oggi. Ci sarà sempre meno spazio per le auto che dovranno andare a velocità più moderate e sempre di più per i pedoni, le biciclette, la mobilità elettrica” Il Direttore Confesercenti Cesena-Ravenna Graziano Gozi commenta in maniera soddisfatta ma vigile l’approccio dell’amministrazione a questa tematica di grande interesse soprattutto per tutti gli esercenti del centro storico.

"Comprendiamo che l’ambiente debba essere maggiormente tutelato e tutte le iniziative che si orientano in quella direzione ci vedono favorevoli – commenta Gozi – siamo però coscienti che le modifiche alla viabilità e all’accesso al centro possano comportare dei disagi alle attività. Una pianificazione a lungo termine è senza dubbio corretta ma deve prevedere, magari con modalità differenti, una possibilità di accesso e sosta nel centro storico anche per i veicoli a motore. Ben venga la mobilità “morbida” che l’assessore Lucchi promuove tuttavia riteniamo opportuno che vengano comunque previsti spazi di sosta privilegiata per i veicoli ibridi o elettrici, con apposite colonnine di ricarica e che venga attuato un potenziamento dei servizi di trasporto pubblico. Ma ad oggi, lo diciamo chiaramente, non è ipotizzabile una città non adeguatamente servita da parcheggi, per qualsiasi tipo di veicolo".

"Vanno prese come esempio le città del nord Europa – conclude Gozi - che riescono a far convivere in maniera efficiente e funzionale le esigenze di cittadini e attività commerciali, in un connubio che tenendo conto della salute ambientale non crea disservizi ma anzi offre nuove opportunità di vivere il centro. Confidiamo di essere coinvolti dall’amministrazione per valutare insieme quelle che possono essere le migliori soluzioni per un futuro sempre più green che porti nuova linfa a tutte le attività che popolano il centro di Cesena".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gozi (Confesercenti): "Ok la mobilità 'morbida', ma servono spazi di sosta privilegiata per le auto elettriche"

CesenaToday è in caricamento