Domenica, 26 Settembre 2021
Economia Cervese Nord

festa dell'architettura 2017

Avrà due location quest’anno la Festa dell’Architettura organizzata dall’Ordine degli Architetti, Paesaggisti Pianificatori e Conservatori della Provincia di Forlì-Cesena e precisamente Forlì il 21 maggio sarà presso la Sala del Refettorio dei Musei San Domenico e Cesena il 28 maggio presso la Biblioteca Malatestiana.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

La Festa dell'Architettura è un contenitore di eventi ed incontri con autori, che mira a possedere sufficiente forza per attirare l'attenzione del territorio, per due domeniche successive, sulle tematiche legate all'architettura ed alla città. La Festa dell'architettura è un evento culturale annuale istituito dal consiglio dell'Ordine Architetti di Forlì-Cesena nel 2013 al fine di promuovere l'architettura contemporanea. "Nelle varie edizioni abbiamo perciò voluto rivolgere la nostra attenzione all'architettura italiana contemporanea, che soffre rispetto a quella europea, soprattutto per la mancanza di opportunità diffuse di progettazione e di realizzazione e in particolare, a quegli autori e a quelle opere che dalla grande alla piccola scala sono stati capaci di rigenerare e ridare vita a edifici e aree urbane complesse", spiega una nota.

La Festa dell'architettura si svolgerà domenica 21 Maggio a Forlì e domenica 28 Maggio a Cesena, durante le quali si potranno ascoltare in ognuna gli interventi di 8 autori, suddivisi in due sessioni, una al mattino ed una al pomeriggio. Dal 2014 al 2016 sono stati ospiti, tra gli altri, Luca Molinari, Cherubino Gambardella e Simona Ottieri, Giacomo Borella di studio Albori, Cliclostile architettura, Lamberto Rossi, Renato Rizzi, Beniamino Servino, Alessandro Scandurra, Carmelo Baglivo, Marco Brizzi, Domenico Pastore, Tomas Ghisellini, Gianfranco Bombacci 2A+P/A, Paolo Carpi studio Baukuh e Francesco Librizzi. "Insieme a questi autori analizzeremo, alcuni temi in particolare che avranno attinenza con situazioni reali ed emergenze in corso di discussione nel nostro territorio, mirando al maggiore coinvolgimento di tutti gli attori coinvolti nel processo edilizio e sperando che almeno alcune delle proposte e dei contributi della migliore cultura architettonica del paese coinvolta in tali conferenze possa riuscire a influire almeno un po' sulle future reali dinamiche di trasformazione delle nostre città", conclude la nota.

In Biblioteca Malatestiana dDomenica 28 maggio si parla di "Infrastrutture e progetto dello spazio quotidian"o La conferenza che si svolgerà a Cesena vuole focalizzare la riflessione sulla progettazione della grande infrastruttura nella città contemporanea come confronto monumentale con il costruito esistente. Il tema scelto vuole porre l'accento sull'importanza della qualità architettonica nella società attuale e su come essa possa creare opportunità per creare nuove dinamiche spaziali che possano vedere l'opera di architettura come un'opportunità di evoluzione e sviluppo e non come un processo da ostacolare nel nome di un conservatorismo acritico dell'esistente. Nel caso specifico, si tratterà il tema relativo alla creazione di un nuovo complesso infrastrutturale e di servizio alla città, il nuovo polo ospedaliero di Cesena, che sarà delocalizzato da un'area limitrofa al centro storico verso una zona più strategica e periferica. Alla complessità relativa alla creazione del nuovo si affianca così la criticità estrema del completamento del tessuto svuotato dall'infrastruttura originaria. Ma quali possono esser gli strumenti, i percorsi, le azioni possibili per attivare processi di ridefinizione di spazi e opere pubbliche che hanno perso o compromesso la propria funzione originaria?" Stiamo inoltre raccogliendo in maniera organica, in una pubblicazione che verrà presentata alla prossima FA2017, la grande quantità di contributi presentati in questi anni attraverso le varie edizioni della Festa dell'architettura: gli interventi dei vari progettisti ed autori invitati, i progetti presentati e partecipanti alla mostra degli studi della provincia, i progetti vincitori alle varie edizioni del premio di architettura e quelli presentati al progetto gemellaggio con la città di Losanna e con il Canton Ticino, fino alle mostre organizzate dal Dipartimento di architettura di Cesena ed a quelle a cura delle varie associazioni culturali coinvolte", conclude la nota.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

festa dell'architettura 2017

CesenaToday è in caricamento