rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Economia

Confcooperative Forlì-Cesena a congresso: quasi 37mila soci

Le cooperative aderenti all’Unione di Forlì Cesena sono passate negli ultimi 4 anni da 233 a 254, raggiungendo un fatturato complessivo di oltre 4.065 milioni di euro

Confcooperative Forlì Cesena si presenta venerdì all’assemblea congressuale, appuntamento  che ogni quattro anni procede al rinnovo degli organi elettivi. Sarà anche questa volta un importante momento di verifica e di confronto, nonché il bilancio di un quadriennio rivelatosi molto significativo sia per l’organizzazione cooperativa sia per l’economia locale e la geografia territoriale, calate in un orizzonte di riordino istituzionale e di aggregazione di area vasta. 

"Il prossimo mandato vedrà affrontare importanti sfide con percorsi di possibile aggregazione anche per la nostra organizzazione - dichiara Stefano Lazzarini -. La prima è l’Alleanza Cooperative Italiana che viene ora sperimentata nelle dimensioni nazionale e regionale. In occasione del congresso, al quale sono accreditati oltre 300 delegati in rappresentanza delle associate, saranno rinnovati gli organi elettivi che guideranno Confcooperative per i prossimi quattro anni". Il quadriennio 2012-2016 è riassumibile in alcuni numeri che rappresentano al meglio la tenuta e dinamicità del Sistema Confcooperative con indici positivi a fronte di una crisi che nel territorio provinciale è stata lunga e profonda, giungendo a modificare in maniera definitiva il modello economico-sociale preesistente.

Le cooperative aderenti all’Unione di Forlì Cesena sono passate negli ultimi 4 anni da 233 a 254, raggiungendo un fatturato complessivo di oltre 4.065 milioni di euro. Sono cooperative che associano quasi 37.000 soci e occupano 15.660 lavoratori (altro dato in crescita da anni nonostante le difficoltà). Di questi nel forlivese sono impiegati oltre 4.000 addetti, nel  cesenate gli occupati superano le 11.000 unità Se si allunga la proiezione ad un decennio, possiamo dire che dal 2007 ad oggi a Confcooperative Forlì Cesena hanno aderito 134 nuove imprese cooperative, con un saldo positivo di 69 unità. Il Settore Agroalimentare continua a rappresentare uno dei pilastri del sistema, un riferimento sicuro per l’economia territoriale e l’occupazione; le cooperative del Terzo Settore sono l’altro grande settore del Sistema. 

“E’ stato un quadriennio molto importante – dichiara Lazzarini – iniziato ancora in piena crisi economica. E nonostante le difficoltà possiamo rivendicare la tenuta del nostro Sistema. Abbiamo affiancato nella nascita molte nuove imprese, è aumentata l’occupazione, in crescita anche il fatturato delle nostre cooperative, abbiamo cercato di  fornire servizi sempre più innovativi ed efficienti alle nostre aderenti e ai soci che hanno assunto una centralità inedita. Sono stati anni in cui si è lavorato con convinzione ad un nuovo riposizionamento delle politiche di rappresentanza della Organizzazione per rispondere al meglio alle trasformazioni avvenute nel sociale e nel mondo economico. Per me è stata una grande sfida e un onore guidare questa Organizzazione e ringrazio tutti coloro che hanno collaborato per assicurare efficienza e incisività alla nostra rappresentanza. Purtroppo motivi personali e professionali non mi consentono di continuare in un impegno che si annuncia ancora più totalizzante”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confcooperative Forlì-Cesena a congresso: quasi 37mila soci

CesenaToday è in caricamento