Confartigianato-Ausl, un patto per contrastare le norme contro le imprese

Un patto per contrastare lo tsunami di norme che si abbattono contro le imprese, in nome della certezza del diritto e della legalità che soccombono quando la burocrazia crea una miriade di adempimenti a cui far fronte diventa una mission impossible

Un patto per contrastare lo tsunami di norme che si abbattono contro le imprese, in nome della certezza del diritto e della legalità che soccombono quando la burocrazia crea una miriade di adempimenti a cui far fronte diventa una mission impossible. Oggi le imprese sostengono costi diretti e indiretti derivanti dagli adempimenti burocratici pari a circa 30 miliardi annui a cui si aggiungono i tempi dedicati dall'impresa per assolvere a migliaia di obblighi.

Dal 2008 ad oggi, alla faccia della tanto decantata (a parole) semplificazione, sono state approvate 288 norme che hanno complicato la vita alle imprese: solo 67 invece hanno presupposti di semplificazione. L'intesa, innovativa nel territorio e nel Paese, è stata siglata mercoledì nell'azienda artigianale P.Z. di Zondini Oliviero Snc in via Lama 160 a Cesena nell'ambito della iniziativa "Essere in impresa day" organizzato da Confartigianato Cesena, da Confartigianato e i dirigenti dell'Ausl di Cesena, il direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica Luigi Salizzato e il responsabile del Servizio Prevenzione e Sicurezza Ambienti di lavoro Franco Cacchi.

Per Confartigianato erano presenti il presidente di Confartigianato Ivano Scarpellini, il vice-Segretario Giampiero Placuzzi e il Responsabile dell'Area Economica di Confartigianato Eugenio Battistini. L'incontro è stato fondamentale per rafforzare la cooperazione improntata alla prevenzione nel territorio, tra Confartigianato e Dipartimento di Sanità pubblica dell'Ausl di Cesena e per aiutare le imprese a capire su quali particolari tipi di infraioni si rivolgono i controlli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Dipartimento di sanità pubblica dell'Ausl di Cesena si impegna a coinvolgere  Confartigianato sugli obiettivi di prevenzione su cui intende agire territorialmente e trasmetterà report sulle tipologie  di criticità aziendali riscontrate e sanzioni elevate nell'attività istituzionale d'accertamento e controllo. Nuove intese verranno siglate da Confartigianato con altri enti, per consentire alle imprese di poter far fronte, nella certezza del diritto a poter rispettare la legalità, allo tsunami di norme e adempimenti che ogni giorno continuano assurdamente a sommergere chi intraprende.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento