rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Economia

Caso Carisp, nuova assemblea del Comitato: annunciate azioni legali

Nell'occasione 126 persone si sono iscritte al Comitato Difesa Risparmiatori presieduto da Davide Fabbri e da Franco Faberi

Oltre 200 persone hanno affollato la sala del Quartiere OltreSavio di Piazza Anna Magnani di Cesena per la nuova assemblea pubblica di cittadini ed azionisti della Carisp Cesena. E nell'occasione 126 persone si sono iscritte al Comitato Difesa Risparmiatori presieduto da Davide Fabbri e da Franco Faberi. "Il Comitato intende battersi al fianco dei risparmiatori che hanno investito i propri risparmi in azioni che ora non valgono quasi più nulla - ricorda Fabbri -. Assieme ad uno staff di avvocati, stiamo valutando diverse azioni legali (collettive e singole) per accertare responsabilità penali dei dirigenti e amministratori della banca, e per chiedere giustizia sociale nei confronti di cittadini vessati e beffati dai poteri dei banchieri".

Il Comitato ha elaborato e condiviso dodici domande da porre all'attuale dirigenza del cda della banca in vista dell'assemblea degli azionisti già convocata per domenica prossima alle 9 al Carisport di Cesena. In particolare viene chiesto "di portare le azioni al valore di 3,90 euro ad azione", in quanto "il Fondo interbancario acquisterebbe circa 71.795.000 azioni, che, sommate alle 27.603.000 diventano 99.398.000. Il Fondo avrebbe il 72,22 % e il rimanente in mano ai privati piu' le Fondazioni. Il Fondo rimane il proprietario indiscusso della banca con il 77% con la più ampia libertà di azione e di manovra".

Viene inoltre chiesto "che i warrant possano essere esercitati dal momento della loro emissione, e in caso di vendita del pacchetto di maggioranza della banca a un terzo, l'acquirente sia obbligato a lanciare un'opa (offerta pubblica di acquisto) totalitaria che preveda l'acquisto anche delle nuove azioni ottenute dai warrant o meglio ancora l'acquisto dei warrant al prezzo teorico che è la differenza fra il prezzo del titolo concordato con il Fondo e il valore base del titolo (0,50 euro)". Il Comitato chiede inoltre "un impegno esplicito sulla vendibilità delle azioni subordinate all'attuale cda della banca". Infine una domanda: "Dove sono finiti i 94 milioni di euro di differenza, fra il patrimonio netto di 107,8 milioni e la capitalizzazione attuale di 13,8 milioni di euro?".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Carisp, nuova assemblea del Comitato: annunciate azioni legali

CesenaToday è in caricamento