rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Economia

Albergatori Adac coi candidati primarie Pd: "No alla tassa di soggiorno"

Il Presidente ADAC Giancarlo Barocci ha sottolineato fermamente il “no” della categoria all’introduzione della tassa di soggiorno

Confronto tra i due candidati alle primarie del Pd per la scelta del candidato sindaco di Cesenatico. Mercoledì sera presso la sede dell'Adac si è tenuto l’incontro degli albergatori con i due candidati Matteo Gozzoli e Roberto Casali. Il Presidente ADAC Giancarlo Barocci nel discorso introduttivo ha sottolineato il valore del settore turistico per la città di Cesenatico e ribadito fermamente il “no” della categoria all’introduzione della tassa di soggiorno la quale creerebbe un danno al turismo.

Ha parlato il primo candidato Matteo Gozzoli, trent’anni, laureato in lettere, figlio di albergatori di Gatteo Mare; il suo programma elettorale prevedere un turismo basato sulla qualità e non sulla quantità, il potenziamento del turismo sportivo, la semplificazione delle norme con maggiore flessibilità, l’introduzione di nuovi incentivi comunali e per il 2016 la non introduzione della tassa di soggiorno.

Il secondo candidato Roberto Casali ha lavorato per tanti anni presso il Comune di Cesenatico prima come dirigente poi come Direttore Generale ed è Presidente della Fondazione La Nuova famiglia di Cesenatico il suo programma elettorale prevede la semplificazione burocratica con l’introduzione di una corsia preferenziale per le pratiche edilizie ed amministrative, dialogo con gli operatori, maggior utilizzo dei fondi europei, promozione turistica mirata con l’unione delle forze pubbliche e private, riordino della spesa pubblica con eliminazione degli sprechi e miglioramento della manutenzione e del decoro della città.

Anche Casali ribadisce il “No alla Tassa” di soggiorno impostata come quella applicata dalle altre amministrazioni comunali. Dopo la presentazione dei loro programmi la parola passa agli interventi diretti degli albergatori che hanno espresso esigenze sui trasporti (servono delle infrastrutture adeguate per raggiungere la città; aeroporti, treni e bus adeguati per poter ampliare l’offerta ai turisti); Nove Colli, che deve tornare ad essere un bene di tutta la città non può essere gestita in modo esclusivo o limitato. Quindi sui rifiuti e la manutenzione della città serve un piano ed una programmazione in quanto il decoro urbano è il primo biglietto da visita di una città turistica. Sulla semplificazione burocratica, il rinnovamento delle strutture viene spesso bloccato da tempi troppo lunghi per permessi e pratiche.

L’incontro è stato molto positivo e vi è stata anche una buona partecipazione di pubblico, entrambi i candidati sono sembrati in sintonia con la problematiche degli albergatori; hanno ribadito il loro “No alla tassa di soggiorno” per la stagione 2016 in quanto la legge di stabilità contiene il divieto ad aumentare o introdurre nuove tasse. Per il futuro hanno dato la loro disponibilità ad un confronto con la categoria per l’ eventuale introduzione, nel caso fosse necessario, di un’imposta che non colpisca solo gli hotel.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Albergatori Adac coi candidati primarie Pd: "No alla tassa di soggiorno"

CesenaToday è in caricamento