menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spilla 200 euro nella truffa dello specchietto, ma la Polizia lo identifica lavorando sulla targa

Nonostante i tanti avvisi delle forze dell'ordine e gli innumerevoli articoli degli organi di informazione c'è ancora chi - anziani soprattutto - cade nel tranello e apre il portafoglio

Ha un volto e un nome l’autore dell’ennesimo episodio di “truffa dello specchietto” avvenuto a Cesena nella giornata di martedì mattina. Nonostante i tanti avvisi delle forze dell’ordine e gli innumerevoli articoli degli organi di informazione c’è ancora chi - anziani soprattutto - cade nel tranello e apre il portafoglio. La truffa, in questo caso, è stata messa a segno in via Rasi Spinelli.

Il trucco è sempre il solito, ma nel traffico cittadino a volte convulso oppure nella fretta di raggiungere un posto è facile cadere nel tranello. Il truffatore si è presentato da  un automobilista con una macchina con uno specchietto rotto e ha sostenuto di essere stato “toccato” e danneggiato pochi minuti prima. Il soggetto, a bordo di una 500 bianca,  ha chiesto il pagamento in contanti come risarcimento immediato del presunto danno. E purtroppo il suo tentativo è andato a segno: è riuscito a “fregare” circa 200 euro ad un anziano malcapitato, che si è recato al bancomat per avere la liquidità. Per quanto possa sembrare che accada sempre agli altri, i truffatori spesso sanno essere molto convincenti e spesso manifestano una dose di aggressività per cui si preferisce pagare anche per non avere problemi con “brutte facce”.

Tuttavia, sulla scorta di un precedente controllo in strada, gli agenti del Commissariato di Polizia sono riusciti in alcune ore a ricostruire la targa dell’auto usata per la truffa e giungere così ad un cittadino italiano di etnica rom, residente nel Bolognese e già noto per vicende del genere, per denunciarlo per il raggiro. La Polizia ricorda alla popolazione che, se si dovesse incorrere in situazioni del genere (incontrare chi sostiene di aver subito un danno, ma di non essersi accorti di averlo fatto), di segnalarlo prontamente al 113.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento