Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

"Mi tieni i gioielli nella tua cassaforte?": truffa ad un'anziana per migliaia di euro

E' quanto capitato ad una parente di Giorgio Piastra, direttore della Confcommercio cesenate, in prima linea sul problema sicurezza

L'associazione di cui è direttore, la Confcommercio, è in prima linea sul fronte della sicurezza. Neanche una settimana fa, la stessa associazione dei commercianti aveva organizzato un summit per parlare dell'emergenza criminalità che colpisce cittadini e negozianti, alla presenza di prefetto, questore e tutte le massime cariche delle forze dell'ordine, e stavolta la "sgradita visita" è toccata alla sua famiglia. E' quanto capitato a Giorgio Piastra, direttore della Confcommercio cesenate.

Nel pomeriggio di martedì, intorno alle 16,30, la suocera di Piastra è stata bersaglio di abili truffatori, i soliti con la "parlantina" convincente e i modi gentili. Un uomo e una donna si sono presentati all'abitazione dove risiede la suocera, 76 anni, in pieno centro storico. L'uomo è rimasto giù, fuori dall'abitazione, a fare da palo, e la donna invece ha carpito la fiducia dell'anziana.  Si è presentata a nome della figlia, ha spiegato di essere in fase di trasloco e ha chiesto alla vittima di conservarle dei suoi preziosi temporaneamente in cassaforte, in attesa di completare il suo trasloco. In pochi istanti l'anziana ha aperto la cassaforte alla truffatrice, abbassando le difese nei confronti di una persona che riteneva amica di una sua stretta famigliare.

Un'azione ingenua? Purtroppo non è questa l'unità di misura per valutare queste truffe che colpiscono individui che appartengono a quelle che non a caso vengono definite "categorie fragili" - per mano invece di soggetti scaltrissimi - e che anzi un'instante dopo al raggiro aggiungono all'amarezza anche la rabbia di essere state prese per il naso. "Non sappiamo se i truffatori hanno preso informazioni sulla nostra famiglia prima di agire", spiega Piastra. "Mia suocera è autonoma e vive da sola, noi abitiamo nell'appartamento di sotto, ma purtroppo questo non è stato sufficiente per fermare i propositi dei malviventi". L'importo del bottino è in via di definizione, ma appare a prima vista piuttosto ingente, per migliaia di euro: denaro contante frutto di risparmio, gioielli e preziosi che rappresentano non solo dei valori pecuniari, ma anche affettivi, come per esempio la fede del marito.

Alla malcapitata non è rimasto altro da fare che chiedere aiuto e far scattare le ricerche dei fuggitivi. Sul posto si è portata una volante della Polizia: "E' stato un intervento tempestivo e professionale, ringrazio le forze dell'ordine per tutto quello che fanno", aggiunge il direttore della Confcommercio. "Come sempre in questi casi l'ammanco economico non è il problema principale, ma il senso di violazione dei propri spazi, il non sentirsi tranquilli in casa propria, che si traduce in una perdita di serenità", conclude Giorgio Piastra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mi tieni i gioielli nella tua cassaforte?": truffa ad un'anziana per migliaia di euro

CesenaToday è in caricamento